Export, PmiRagusa: parte il progetto di internazionalizzazione nell’area del Baltico

PmiRagusa, in collaborazione con il Consorzio R.O.M.E. E la Strive International Consulting, ha partecipato alla missione svoltasi a fine marzo a Vilnius in Lituania nell’ambito del progetto di internazionalizzazione del Baltico. La missione ha visto la partecipazione di aziende siciliane, campane e pugliesi le quali hanno presentato i prodotti d’eccellenza tradizionali dei rispettivi territori di provenienza. Ad ognuna di esse è stata assegnata una postazione, con servizio di interpretariato, per potere accogliere i buyers e avviare le interlocuzioni.

In quest’ambito pmiRagusa ha avuto la possibilità di presentare i prodotti delle aziende che hanno aderito al progetto “Il paniere di Sicilia” con cui l’associazione ha stretto una solida partnership: salumi, formaggi, paté, marmellate, biscotti, crema di ricotta, cioccolato di Modica e quattro etichette di vino (tre rossi e uno bianco). Tutti i prodotti, ovviamente sottoposti a degustazione, hanno riscosso un grandissimo successo. Nel dettaglio sono stati particolarmente apprezzati il salame al pistacchio, il formaggio ragusano D.O.P., la salsa di pomodoro ciliegino e il cioccolato modicano oltre al vino. I buyers intervenuti agli incontri B2B rappresentavano importanti società di import per catene di gourmet, ristoranti, grande distribuzione organizzata ed enoteche.

“L’evento – afferma Carmela Lafuria consulente export di pmiRagusa che ha partecipato alla missione – ha permesso di aprire un’altra importante finestra in un mercato ancora poco conosciuto come quello dell’area del Baltico. Non a caso il progetto di internazionalizzazione di questa zona comprenderà una futura missione in Estonia il cui programma è già in fase di pianificazione”.
“I contatti che sono stati acquisiti – aggiunge il presidente provinciale Roberto Biscotto – ci fanno ben sperare per l’apertura dei primi rapporti commerciali. E’ necessario a tal proposito trovare soluzioni logistiche adeguate che non facciano crescere eccessivamente il prezzo dei prodotti al momento della vendita. L’avvio del sistema cargo all’aeroporto di Comiso sarebbe certamente un elemento importante e per questo invito la Soaco a lavorare in tal senso”.

baltico

di Redazione10 Apr 2014 13:04