Sonia Migliore ha presentato una denuncia-querela ai Carabinieri per diffamazione

Il consigliere comunale Sonia Migliore ha comunicato al presidente del civico consesso che, in relazione alle due lettere, non protocollate e recapitate “brevi manu”, trovate nelle cassette di posta dei consiglieri comunali, in data 12 e 24 marzo, sono state adite le vie legali a tutela della propria onorabilità. “Le suddette lettere, infatti – dice Migliore – dirette alla sottoscritta e distribuite ai soggetti in indirizzo, contengono frasi e toni ingiuriosi e calunniosi nei confronti della mia persona e funzione, in ordine alla adesione del Comune di Ragusa alla associazione nazionale “Case della Memoria”, per l’iscrizione del castello di Donnafugata come casa-museo, unica dalla Toscana in giù. Tale adesione fu effettuata dalla sottoscritta, nella qualità di assessore alla Cultura, Beni culturali, Turismo e Sviluppo economico, nel mese di dicembre del 2012 e oggi è stata confermata anche da questa Amministrazione comunale. Ho comunicato al presidente del Consiglio di avere già inoltrato denuncia-querela per diffamazione della persona e vilipendio della funzione al comando dei Carabinieri della Compagnia di Ragusa nei confronti dei sottoscrittori delle due lettere”. Migliore, inoltre, invita il sindaco, il presidente del Consiglio e il dirigente del Settore I, ciascuno per le proprie competenze, a non consentire il libero accesso di chiunque in locali e spazi della casa comunale a tutela delle prerogative dei consiglieri comunali, fermo restando che tutti possono accedere alle comunicazioni mediante l’ufficio protocollo del Comune.

di Redazione28 Mar 2014 11:03