Riunione in Prefettura. ll raddoppio della Ragusa-Catania rimane una chimera

Nella mattinata odierna, presso il Palazzo del Governo, si è discusso di viabilità, in particolare della realizzazione del tratto Rosolini – Modica e dell’arteria autostradale Siracusa – Ragusa – Gela e del raddoppio della SS 514, la Ragusa-Catania. All’incontro hanno partecipato il prefetto della provincia di Siracusa, dr. Armando Gradone, il prefetto di Ragusa, Annunziato Varzé, il commissario straordinario della Provincia di Ragusa, prefetto Carmela Floreno Vacirca, il presidente del consorzio per le Autostrade Siciliane, dr. Rosario Faraci accompagnato dal direttore generale ing. Enzo Trainiti ed un rappresentante dell’Assessorato regionale alle Infrastrutture e Mobilità, nonché il delegato della Struttura di Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

La Rosolini-Modica ormai è una realtà, a confermarlo è lo stesso consorzio Autostrade Siciliane, che ha assicurato che per la fine di aprile il tratto in questione sarà finalmente completato e consegnato agli utenti. Ben altro discorso va fatto invece per l’autostrada Siracusa – Ragusa – Gela, in riferimento alla quale sono state approfondite le varie problematiche connesse alle attività amministrative volte alla definizione dell’avvio dei lavori. La nota dolente continua a rimanere invece il raddoppio della 514. Per quanto riguarda la Ragusa-Catania non vi sono notizie precise, per questo si è sottolineata l’importanza di tracciare quanto prima le iniziative di natura amministrativa funzionali ad avviare l’iter per la realizzazione dell’opera.

di test14 Mar 2014 18:03