Volano in Sardegna, dall’aeroporto di Ragusa-Comiso, gli organi di Laila

E’morta ieri sera a 28 anni, Laila, la ragazza di Ragusa colpita da una emorragia celebrale. E’una vicenda tristissima che riguarda una giovane donna dipendente di un noto centro commerciale ricoverata da domenica sera in rianimazione al Civile di Ragusa. Le sue condizioni erano subito apparse disperate tanto è vero che i medici avevano subito chiesto ai familiari l’autorizzazione per la donazione degli organi. E così ieri sera, martedi, gli specialisti hanno iniziato la loro delicata attività e nel giro di qualche ora gli organi ancora vivi, seppur in un corpo dal cervello distrutto dall’emorragia, sono stati espiantati ed inviati in ospedali che li avevano richiesti. In nottata dunque l’aeroporto di Ragusa – Comiso è rimasto aperto, oltre il solito orario, in attesa che arrivasse il cuore di Laila inviato ad un ospedale di Cagliari raggiunto con un volo speciale. Gli altri organi sono stati destinati a malati in altre parti d’Italia. Purtroppo il caso è finito anche su internet per la polemica nata in casa dell’esercizio commerciale dove lavorava la ragazza. Fino ad ora infatti sembra che la direzione non abbia autorizzato la chiusura temporanea del supermercato in modo da permettere a tutti i colleghi di Laila di partecipare ai funerali.

di Direttore29 Gen 2014 15:01

Privacy Preference Center