Vittoria. Incontro del sindaco con Laura Puppato sui temi agricoli

comune-di-vittoriaIl sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia, presenti il vice sindaco, Filippo Cavallo, ed alcuni componenti della Giunta municipale, ha incontrato questa mattina, nella Sala degli Specchi di Palazzo Iacono, la senatrice Laura Puppato, del Pd, con la quale ha affrontato, soprattutto, “temi legati al comparto agricolo ed alla crisi che lo sta, ancora una volta, caratterizzando”.
“Stamani – ha commentato il sindaco, al termine dell’incontro – ho avuto il piacere di ricevere la visita a Palazzo Iacono della senatrice Laura Puppato. Al di là delle motivazioni elettorali che l’hanno portata in provincia di Ragusa, in occasione delle primarie del Pd dell’8 dicembre, ho incontrato in veste istituzionale la senatrice e da sindaco le ho chiesto di dar voce nel Parlamento della Repubblica alle istanze di questo territorio, istanze purtroppo finora sempre disattese. In particolare, ho messo in rilievo la questione del Muos, ma, soprattutto, la gravissima crisi dell’agricoltura, settore preponderante della nostra economia, che dà lavoro e fa vivere, a dire il vero sempre più con difficoltà, migliaia di famiglie. Il paventato blocco dei Forconi, annunciato per i prossimi giorni, darebbe il colpo di grazia a un settore che, proprio in queste settimane di migliore commercializzazione dei prodotti, trae le risorse per continuare a sopravvivere. Ho fatto presente alla senatrice come da anni le esigenze e le richieste del mondo agricolo vengano puntualmente disattese, anche nonostante iniziative eclatanti come lo sciopero della fame messo in atto mesi fa da esponenti di Altragricoltura. Lo scorso anno, la Commissione Agricoltura, recependo le richieste di rappresentanti delle istituzioni e delle organizzazioni di categoria, aveva impegnato con un documento il Governo ad agire, ma ad oggi di tutto si sono occupati fuorché delle tante aziende agricole che rischiano di chiudere e della disperazione di migliaia di famiglie. Ho ribadito alla senatrice Puppato che tutte le istituzioni, indistintamente, a partire dai sindaci, hanno il dovere di difendere le aziende agricole, i piccoli trasportatori, gli artigiani e i commercianti che lottano quotidianamente per sopravvivere e a lei ho chiesto di far suo il nostro appello nei confronti dei Governi nazionale e regionale affinché si sveglino dal torpore e diano subito le risposte che il mondo agricolo aspetta. Intanto, stasera, è importante essere presenti, al mercato ortofrutticolo di Contrada Fanello, alla seduta aperta del Consiglio comunale proprio per cogliere il grido di dolore dei produttori, ai quali il paventato fermo dei trasporti provocherebbe un ulteriore enorme danno”.

di Veronica Barbarino02 Dic 2013 18:12