L’assessore Campo ci ha fatto approvare un piano che contiene un suo progetto

sonia“L’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Ragusa risulta essere controllore e controllato con riferimento ad uno dei progetti di riqualificazione più importanti contenuti nel programma triennale delle opere pubbliche 2013-2015. Esistono, per questo motivo, situazioni destinate a determinare conflittualità? E, per una ragione quantomeno di opportunità, non sarebbe il caso fare piena luce sulla vicenda?”. Sono i contenuti di una interrogazione che questa mattina il consigliere comunale dell’Udc, Sonia Migliore, ha protocollato a palazzo dell’Aquila rivolgendosi al sindaco, Federico Piccitto, e inviando una copia del documento anche all’assessore regionale agli Enti locali. Ma che cosa ha scoperto Migliore? “Sappiamo che Stefania Campo, nominata assessore dal sindaco l’1 luglio scorso, con apposita determina, ha avuto attribuite, inizialmente, le deleghe ai Lavori pubblici e, successivamente, quelle alla: programmazione e monitoraggio opere e lavori pubblici; verde pubblico, ville e parchi; arredo e decoro urbano; manutenzione opere edili; manutenzione e gestione opere a rete; impianti e servizi tecnologici; edilizia sportiva e scolastica. Fin qui tutto regolare. Dopo che il Consiglio comunale ha esitato, il 3 ottobre scorso, il programma triennale delle opere pubbliche si pongono, però, una serie di questioni. Infatti, lo stesso assessore Stefania Campo, architetto, che ha presentato in Consiglio comunale il suddetto programma triennale per la relativa approvazione, risulta essere dal settembre 2011 ad oggi il progettista unico del “progetto di riqualificazione di piazza Libertà per la somma di un milione e trecentomila euro, incaricata dall’Amministrazione Dipasquale con determina sindacale n.60 del 18 aprile 2011. E’ chiaro che c’è qualcosa che non funziona. Ecco perché chiediamo che il sindaco ci dica se era a conoscenza del doppio ruolo dell’assessore Campo, assessore competente al programma triennale delle Opere pubbliche, con la funzione di progettista del progetto di riqualificazione di piazza Libertà, contenuto nel piano e approvato da Giunta e Consiglio. Lo stesso sindaco Piccitto, poi, ci faccia sapere se ritiene opportuna, sia sul piano politico che su quello formale, la compatibilità tra il ruolo di assessore ai Lavori pubblici e quello di progettista incaricato della suddetta opera pubblica, rivestiti dall’architetto Stefania Campo. Inoltre, ci chiariscano se la suddetta duplicità di ruoli dell’architetto Campo, assessore al ramo e progettista di opera contenuta nell’atto approvato, non sia motivo di invalidità della delibera di Giunta del 26 luglio 2013 con cui è stato esitato il programma triennale e della successiva delibera di Consiglio comunale del 3 ottobre scorso. Ritengo che la questione meriti la massima attenzione. E altrettanta attenzione pretendiamo dall’Amministrazione comunale”.

di Redazione15 Ott 2013 10:10