Calcio: il Ragusa senza stranieri k.o. con l’Akragas

milazzoSchierato senza stranieri, il Ragusa è stato superato (2-4) dall’Akragas di Pino Rigoli nell’esordio casalingo al Selvaggio nellagara valida per la Coppa Italia. La squadra del tecnico della promozione, in campo con molti elementi di quel fortissimo Ragusa, ha chiuso il primo tempo sul 2-0, con reti di Assenzio e di Arena (un rigore non chiarissimo), portando a tre il vantaggio con Chiavaro dopo la mezzora della ripresa. A quel punto la riscossa degli azzurri, che in due minuti con De Sousa (riprendendo la respinta del portiere ospite su rigore da lui stesso battuto) ed Alma hanno ridotto al minimo le distanze. In chiusura, quasi al buoi, un errore di Ferla ha consentito a Saraniti la quarte rete a porta vuota. Nel complesso un Ragusa tutto da rivedere nell’attesa degli arrivi, apparsi assolutamente indispensabili. Buona la prova di Milazzo (nella foto), Alma, De Sousa e, finché è stato in campo Bufalino: decente il resto del gruppo, sebbene completamente privo di punte. Seri incidenti causati dai supporters agrigentini arrivati in pullman: giunti all’ingresso della tribuna A (avrebbero dovuto invece essere portati all’ingresso della B) hanno lanciato sassi contro le autovetture posteggiate, arrecando parecchi danni. A fine gara le forze dell’ordine hanno trattenuto il pubblico della A per circa 20 minuti, provvedendo prima allo sgombero dei tifosi ospiti: un brutto segnale in vista del campionato

di Gianni Papa19 Ago 2013 09:08