“Megafono” attende il chiarimento di Crocetta.

crocetta - la mattinaContinuano ad essere duri i rapporti tra chi rappresenterebbe ufficialmente il Movimento Megafono in provincia di Ragusa, il coordinatore Claudio La Mattina, e il deputato regionale Nello Dipasquale che all’ARS è esponente di quel gruppo parlamentare.
Infatti, mentre tra i due si faceva guerriglia per capire a chi spetta la titolarità del simbolo con il megafono, il dr. Emanuele Occhipinti, indicato da La Mattina come candidato alle primarie di centrosinistra prima e come candidato sindaco autonomo dopo, ha deciso di ritirare la propria disponibilità, “offeso” in qualche modo da questo scontro interno al movimento.
Avrebbe dovuto tenersi, lunedì, un incontro tra La Mattina e Crocetta sul quale lo stesso coordinatore provinciale contava per chiarire definitivamente la linea politica che il movimento, espressione del presidente della Regione, dovrebbe tenere per la amministrative a Ragusa. Questo incontro, però, non c’è stato.
In merito a queste circostanze, La Mattina, ha diffuso un comunicato stampa che riportiamo integralmente:

“Prendo atto della decisione assunta dal dott. Emanuele Occhipinti in merito alla sua candidatura a Sindaco ed esprimo il mio rammarico per la rinuncia di una personalità che, davvero, avrebbe potuto segnare una nuova e diversa storia per Ragusa. Lo ringrazio pubblicamente per la sua disponibilità che aveva suscitato apprezzamenti e condivisioni da più parti.
Mi dispiace, inoltre, che la dialettica politica abbia respinto il nostro tentativo di contribuire, con una proposta forte e di sicuro spessore morale e professionale, al rinnovamento amministrativo e politico della città.
Avevamo già detto che tale proposta non voleva generare scontro, polemiche o generiche proteste, ma voleva rappresentare una concreta occasione di dialogo a servizio della collettività.
Il netto e prevaricante contrasto a questo percorso da parte del deputato Nello Dipasquale è dirimente circa la scelta della candidatura di Territorio, che nulla ha di condivisibile con il percorso “rivoluzionario” di Megafono, chiaramente collocato nell’alveo del centrosinistra, che io mi sento di rappresentare in provincia di Ragusa nella qualità di coordinatore provinciale.
Purtuttavia, finora non ho registrato una decisione netta e diretta dell’on.Rosario Crocetta al quale mi rimetto per qualsiasi suo dettato, ma ho solo registrato la posizione di Dipasquale e ribadisco che non mi pare che, quest’ultimo, sia stato eletto anche per fare il portavoce del Presidente della Regione.
Dalla posizione ufficiale dell’onorevole Rosario Crocetta dipenderà anche la mia futura permanenza all’interno del Movimento Megafono che ad oggi, a prescindere, resta autorevolmente indiscussa dai vertici regionali”.

di Redazione16 Apr 2013 13:04