Megafono sceglie Cosentini. Forse…

Megafono cosentini Piccolo giallo all’interno del Movimento Megafono. Infatti abbiamo ricevuto  da Aldo Bertolone  che si firma come referente del partito di Crocetta  un comunicato che darebbe  una nuova lettura  alla campagna elettorale per le amministrative a Ragusa e in provincia.  Nella nota si individua  Giovanni Cosentini  come  candidato sindaco anche del movimento “Megafono” di Rosario Crocetta per la città di Ragusa. In vista delle prossime elezioni amministrative del 2013, si dichiara inoltre che  il Movimento “Megafono” sta lavorando alla costruzione di un’alleanza, la più ampia possibile, che comprenda le forze politiche che si riconoscono nella figura di Giovanni Cosentini. L’esperienza maturata da Cosentini come amministratore della città fornisce a Cosentini l’autorevolezza necessaria per guidare una coalizione che intende vincere le prossime elezioni per un rilancio significativo della città.  Questo il comunicato che però  contrasta, in parte, con quello che ha dichiarato l’ing. Giaquinta, coordinatore cittadino del Megafono,  in una intervista a Teleiblea in onda anche questo pomeriggio alle 14 nell’Indice.  Anche  Claudio Lamattina  non sembra gradire la dichiarazione di Bertolone.Il coordinatore provinciale ci ha assicurato che si sta lavorando per trovare l’accordo omologato al governo regionale e quindi già per giovedi è previsto un incontro tra il PD, l’UDC e Megafono per stabilire il da farsi. I risultati dovrebbero poi essere ufficializzati in una conferenza stampa fissata già per venerdi. Ma cis sono troppe incognite e troppe varianti. Ognuno dei partiti citati mostra delle spaccature interne che sembrano insanabili. Il Pd e l’UDC hanno diverse anime e si può anche pensare che facciano accordi da soli. Megafono mostra scompensi evidenti e questa dichiarazione potrebbe peggiorare la questione. Unico che non sembra avere problemi è proprio Giovanni Cosentini. Sembra la radiocronaca di una famosa tappa di montagna al giro d’Italia di tanti anni9 fa. C’è un uomo solo al comando e gli altri, al momento, arrancano in salita.

di Direttore12 Mar 2013 13:03

Privacy Preference Center