Cna, caccia agli abusivi

Maria Carmela Modica Belviglio“I recenti risultati conseguiti dalle forze dell’ordine, in particolare dei carabinieri a Pozzallo, ci lasciano ben sperare circa il fatto che possa registrarsi una inversione di tendenza auspicata da tutto il settore”. E’ quanto affermano il presidente dell’Unione Cna Benessere e Sanità, Maria Carmela Modica Belviglio, e il responsabile provinciale, Antonella Caldarera. L’Unione Cna, come si ricorderà, nel mese di dicembre scorso aveva animato una protesta di sensibilizzazione con la consegna simbolica delle licenze alla Camera di commercio proprio per sottolineare l’incremento del fenomeno abusivismo. “A distanza di qualche settimana – aggiungono Modica Belviglio e Caldarera – qualcosa sembra essere effettivamente cambiata dopo che, nella città marittima, è stata scovata una estetista abusiva. A cui, ad ogni modo, rivolgiamo il nostro invito e la nostra disponibilità a mettersi in regola. La nostra non vuole essere una caccia all’untore. Ma ci appelliamo alla sensibilità di chi non rispetta le regole affinché decida di emergere dal sommerso e di realizzare la propria impresa rispettando le norme vigenti. La Cna, per chi decidesse in tal senso, fornirà tutta l’assistenza del caso”.

di Redazione06 Feb 2013 17:02