Rugby: Il Padua vince soffrendo il derby, domenica con la Nissa sfida decisiva per gli spareggi promozione.

derbyAnche il derby, combattuto ed avvincente, di ritorno è andato (30-15) alla capolista Padua davanti ad un gran pubblico, ma lo sconfitto AudaxClan è stato avversario degnissimo, capace di  tenure la sfida in bilico fino alle battute conclusive.

Al via il Padua partiva  sparato, andando in meta già al 3′ con Enoc Valenti: Peppe Iacono falliva la trasformazione. Il Padua insisteva, l’AudaxClan subiva  e poco dopo incassava la meta di Peppe Iacono, che trasformava. L’orgogliosa reazione RAC trovava la meta di  Alessandro Bellina, trasformata da Salvatore Bellina: poi il Padua si riprendeva, ampliava il vantaggio con un calcio di Peppe iacono ed una meta di Gabriele Calamaro non trasformata, chiudendo il tempo sul 20-7. Nella ripresa al quarto d’ora il Rac accorciava ancora con la seconda meta (non trasformata) di Alessandro Bellina, “punta” di un lungo periodo di supremazia interrotto dal giallo a Pluchino. Nonostante l’inferiorità numerica i gialloneri infilavano un piazzato di Salvatore Bellina, portandosi sul 15-20 e riaprendo in pieno la gara: ma la seconda espulsione (Furnaro) li lasciava in tredici, spianando la strada alla meta non trasformata di Gianfranco Arrabito, seguita dai gialli ad A. Bellina e Mattocci e dalla meta finale di Giuseppe Modica, Col successo e bonus Il Padua ha rafforzato il primato, tagliando definitivamente fuori l’AudaxClan: rimane in corsa la Nissa ad otto punti, attesa domenica al Petrulli per lo scontro diretto che potrebbe decidere, già alla seconda di ritorno, della vittoria finale in campionato. Prima della partita le due squadre hanno esposto uno striscione contro la violenza sulle donne e sui minori ed hanno osservato un minuto di silenzio per la morte di una giovane rugbysta di S. Maria Capua Vetere. Il derby di C era stato preceduto dal derby tra le under 16, dominato dall’AudaxClan con un netto 39-7.

di Redazione15 Gen 2013 15:01