Crocetta per Ragusa: OK dei deputati iblei

Crocetta-Ars-624x300Oggi ol presidente Crocetta in aula all’Ars ha letto la relazione programmatica del governo. Una esposizione per alcuni un po’ deludente e non solo per i contenuti. Quanto per la forma. Si trattava, di fatto, del programma elettorale del presidente. Riletto, in Aula, senza nemmeno aggiornare i tempi verbali. Con le cose “già fatte” che risultavano ancora “da fare” e il “futuro governo” che sedeva già dietro i banchi (assenti Bianchi, Battiato e Zichichi). Comunque sia, nel suo discorso Crocetta ha sfiorato diversi argomenti. A cominciare dal più “stringente”, quello del bilancio. “Stiamo preparando – ha detto – un miliardo di tagli alla spesa. Tagli che non toccheranno lo stato sociale”. Intanto, l’Aula ha ufficializzato il ricorso all’esercizio provvisorio, che verrà discusso e approvato nella prossima seduta, fissata per il prossimo 29 dicembre quando si discuterà anche della proroga dei precari e degli Ato rifiuti. Ma sono stati sfiorati anche alcuni argomenti che interessano la nostra provincia come l’aeroporto di Comiso,i fondi per la viabilità e le risorse per le imprese agricole colpite dalle calamità naturali. Ad essere soddsfatti in modo particolare i tre deputati della nostra provincia che fanno parte della maggioranza che ormai parlano all’unisono. “Tra le dichiarazioni programmatiche del governatore Rosario Crocetta, rese qualche minuto fa nella riunione odierna dell’Assemblea Regionale Siciliana, ci sono i temi cari alla provincia di Ragusa che potranno trovare le prime risposte grazie alla programmazione nuova dei fondi comunitari” Così recita il comunicato congiunto di Dipasqule, Digiacomo e Ragusa. “Evidenziamo il nostro apprezzamento e sostegno all’azione di governo che intende svolgere il governatore Crocetta – dicono Dipasquale, Digiacomo e Ragusa – Per la prima volta in aula un presidente di Regione nelle sue dichiarazioni programmatiche parla della provincia di Ragusa. Questi sono i risultati di una squadra che sta vicino al presidente e fa comprendere le problematiche più impellenti del territorio isolano. Come parlamentari di maggioranza possiamo garantire il massimo sostegno e contributo amministrativo. Da pochi giorni abbiamo iniziato questa nuova esperienza, l’obiettivo è quello di recuperare il tempo perduto”.

di Redazione24 Dic 2012 18:12