Rugby: il Padua vince nettamente il primo derby dell’anno con l’AudaxClan

metaiaconoPadua troppo forte per un AudaxClan competitivo solo metà gara, poi superato nettamente da una squadra ben preparata, tecnicamente valida ed animata da un furore agonistico incontenibile.

I biancazzurri partivano subito decisi a non dare respiro ai rivali, e già alla prima giocata, dopo una maul che permetetva loro di conquistare 40 metri segnavano la prima meta dell’anno con Gianfranco Arrabito, trasformata da Peppe Iacono. L’AudaxClan però non ci stava, si riversava in avanti e riduceva le distanze con un calcio di Salvatore Bellina, ma erano sempre i locali a menare la danza, anche se sprecando più del dovuto. Col Padua a volte incontenibile l’AudaxClan si innervosiva, i falli aumentavano e l’arbitro Muscuso non risparmiava i “gialli”, ma nonostante la maggior pressione Padua era ancora l’AudaxClan ad andare a segno, di nuovo con un piazzato di Bellina. Adesso i gialloneri erano in forte ripresa, favorita dalla temporanea espulsione di Valenti (presto pareggiata dal giallo a Gurrieri) ma il tempo non registrava altre segnature e si chiudeva sul 7-6. Nella ripresa il Padua ripresentava dopo tre anni di assenza Fabio Baglieri, poi faceva entrare anche l’esordiente Cafiso ed Andrea Battaglia per arginare l’offensiva dell’AudaxClan, veemente ma di breve durata. Infatti poco dopo Enoc Valenti andava a meta (trasformata da Peppe Iacono), poi lo stesso Peppe Iacono segnava una meta che trasformava, infine il capitano infilava un altro piazzato ed Arrabito chideva segnando la meta del bonus, non trasformata, per il 29 a 6. Negli spogliatoi poca identità di vedute tra i due tecnici, uno convinto dalla netta superiorità dei suoi l’altro orientato per una gara decisa decisa da episodi occasionali. Le bottiglie di Rosso Padua assegnate da Ragusarugby.it al Man of the match, sono andate a Cristian Iacono e Gianfranco Arrabito.

di Redazione15 Ott 2012 15:10