A cuor leggero

clinicamediterraneoLe principali tematiche relative al ruolo della riabilitazione nel post infarto, saranno al centro di un seminario informativo dal titolo “A cuor leggero” che si svolgerà domani, 30 giugno, a partire dalle 9,30 presso la sala conferenze dell’Ordine dei Medici di Ragusa. L’iniziativa è stata promossa dal Servizio di cardiologia riabilitativa della Clinica del Mediterraneo di Ragusa. Il seminario è aperto al pubblico e si concentrerà sul ruolo fondamentale della riabilitazione cardiologica, cioè la riabilitazione dei pazienti con malattia cardiovascolare, definita come la somma degli interventi richiesti per garantire le migliori condizioni fisiche, psicologiche e sociali in modo che i pazienti con cardiopatia post-acuta o cronica possano riprendere o conservare il proprio ruolo nella società. La riabilitazione cardiovascolare è indicata, con tempi e modalità differenti, in tutti quei pazienti che hanno subito la sindrome coronarica acuta e l’infarto miocardico, la  rivascolarizzazione coronarica mediante angioplastica o by-pass aorto-coronarico, l’intervento cardiochirurgico per patologie congenite o acquisite. Ed ancora nei casi di angina stabile, claudicatio intermittens e nei documentati fattori di rischio coronarico come l’ipertensione arteriosa, il diabete mellito, le dislipidemie, oltre che nei casi di scompenso cardiaco e trapianto di cuore. “Secondo lo studio ISYDE, documento ufficiale del Gruppo Italiano di Cardiologia Riabilitativa, che risale alla fine del 2008, i centri di riabilitazioni in Sicilia sono 18 – sottolinea il dottor Marco Miano, cardiologo e membro dell’equipe dell’unità operativa del Servizio di cardiologia diretta dal dottor Giuseppe Greco presso la Clinica del Mediterraneo – La percentuale di pazienti riabilitati è molto bassa, intorno a 7,5 per cento rispetto al fabbisogno regionale – aggiunge Miano – Secondo i dati a nostra disposizione, ad oggi i pazienti da riabilitare nella nostra regione sarebbero all’incirca 9mila-10mila all’anno mentre se ne riabilitano forse il 15 per cento. Per quanto riguarda la provincia di Ragusa, ad essere ottimisti, la percentuale dei pazienti riabilitati non arriva al 5 per cento”. Da qui la necessità di avviare un’adeguata azione di informazione e formazione mediante il seminario in programma domani mattina dove saranno anche illustrate le linee direttive del progetto di riabilitazione attivato proprio dalla Clinica del Mediterraneo. Ad aprire i lavori saranno il dott. Giorgio Martorana, presidente dell’Ordine dei medici di Ragusa e il dott. Salvatore Pacini, direttore sanitario della Clinica del Mediterraneo. Seguiranno gli interventi della dott.ssa Simona Blengino, responsabile emodinamica dell’Istituto di Auxologico Italiano di Milano (Irccs), del dott. Giuseppe Greco, responsabile Cardiologia della Clinica del Mediterraneo, della dott.ssa Chiara Spatola, psicologa e psicoterapeuta di Milano, della dott.ssa Adriana Cilio, nutrizionista, e del dott. Marco Miano, cardiologo e componente dell’equipe dell’unità operativa di Cardiologia Riabilitativa della Clinica del Mediterraneo. Il seminario sarà moderato dalla dott.ssa Adriana Bazzi, medico e inviata del Corriere della Sera, firma nota dell’inserto Corriere Salute del quotidiano milanese. 

di Redazione29 Giu 2012 09:06