Circolo…. con gioco d’azzardo

>

A Ragusa durante il periodo natalizio era un’abitudine radicata giocare d’azzardo. Lo si faceva nelle case e nei circoli e si mettevano sul piatto somme rilevanti. Per fortuna a poco a poco questa abitudine è stata soppiantata dalla Tv e da altri passatempi meno pericolosi. Restano però alcuni circoli dove tale attività è molto ricercata. e così i  finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa, nell’ambito di una potenziata attività di controllo del territorio, hanno scoperto, nel capoluogo ibleo, un circolo privato adibito a bisca clandestina. Le Fiamme Gialle del Gruppo di Ragusa, al momento dell’accesso nei locali in uso
al circolo, hanno sorpreso 20 persone impegnate nel gioco d’azzardo del “baccarà”, provenienti in gran parte da fuori città e non iscritti nell’elenco dei soci. Durante l’operazione, oltre ai mazzi di carte utilizzati, sono stati sequestrati circa
34.000 euro in contanti, in alcuni casi nascosti nel tentativo di evitare che le somme
venissero imputate al gioco d’azzardo. A conclusione dell’intervento, i soggetti trovati all’interno del locale sono stati deferiti
alla Procura della Repubblica di Ragusa: il presidente e il vicepresidente del circolo,
ritenuti i promotori dell’illecita attività, per l’organizzazione del gioco d’azzardo,
mentre le ulteriori 18 persone per la partecipazione al gioco illegale.
L’operazione testimonia il costante impegno profuso dalla Guardia di Finanza per
tutelare gli attori della filiera regolare del gioco dalla concorrenza sleale praticata da
operatori abusivi e i giocatori da proposte illegali, insicure e prive delle garanzie di
legge, nella più ampia cornice della sicurezza economico-finanziaria del Paese.

di Redazione29 Dic 2022 11:12