Viaggiare sicuri nel mondo

>

Presentato oggi a Roma, dal ministro degli esteri e della cooperazione italiana, Luigi Di Maio, il nuovo
sito Viaggiare Sicuri con grafica rinnovata e homepage più flessibile. Il ministro ha sottolineato che il nuovo sito è dedicato non solo a chi viaggia all’estero per turismo, ma anche a chi si reca fuori dall’Italia per motivi di lavoro, quindi anche alle imprese. “Nel biennio
appena trascorso, la mobilità internazionale ha subito delle restrizioni diffuse e prolungate a causa
dell’emergenza sanitaria senza precedenti nella nostra memoria. Vorrei ricordare che nella prima fase
del Covid la Farnesina ha facilitato il rientro di 112.000 italiani da 121 Paesi con quasi 1.200 operazioni
di rimpatrio con uno sforzo enorme protratto nel tempo. Proprio in quella fase, a fronte delle tantissime
richieste, si è pensato ad un rinnovamento dei propri servizi, che presentiamo oggi”.
Rinnovata cultura della sicurezza in viaggio
Il ministro ha ricordato che la rete di ambasciate e uffici consolari è composta di 226 sedi in tutto il
mondo, è tra le più capillari se raffrontata ai principali partner ed è stata una risorsa impareggiabile sia
durante la pandemia sia in ogni altra delicata circostanza, come nell’attuale situazione dovuta al
conflitto bellico in Ucraina. “Nel primo semestre di quest’anno l’Unità di crisi ha già pubblicato e
aggiornato 1900 notizie dell’ultima ora nel sito Viaggiare Sicuri e ha realizzato 80 interventi di
emergenza – ha rimarcato il ministro -. A seguito della guerra in Ucraina sono stati assistiti 1000
connazionali in condizioni di grave emergenza. Questo impegno è destinato a crescere nel periodo
estivo, mentre assistiamo progressivamente alla ripresa del turismo internazionale che ai aggiunge a
quello delle trasferte di lavoro e della mobilità. Anche l’Italia ha diminuito le restrizioni, ma questo
non significa assenza di rischi. In un contesto globale, ogni viaggio può presentare un rischio, anche
banale che può colpire chi viaggia impreparato. Se non è possibile evitare qualsiasi rischio è
però necessario essere viaggiatori informati, preparati e responsabili. Per questo vogliamo
promuovere una rinnovata cultura della sicurezza in viaggio accompagnata da una adeguata e
necessaria responsabilizzazione del viaggiatore stesso”.
I tre servizi al viaggiatore
L’Unità di crisi mette a disposizione del viaggiatore tre servizi: il portale Viaggiare Sicuri grazie a un
rinnovato progetto realizzato con Noovle e Tim, il sito Dove siamo nel mondo, dove ci si può registrare
e far sapere dove ci si trova e l’app Unità di Crisi che integra entrambi i servizi. “Vogliamo – ha concluso
Di Maio – che la cultura della sicurezza in viaggio diventi più diffusa possibile. Da oggi i servizi
dell’Unità di crisi saranno accessibili tramite l’app IO. Inoltre, le reti Rai diffonderanno una campagna
di comunicazione istituzionale di pubblica utilità con un testimonial di eccezione, Alberto Angela, che
a titolo gratuito spiegherà ai connazionali l’utilità del sito. Tutti i nostri uffici all’estero continueranno
a lavorare quotidianamente per fornire ai cittadini italiani servizi funzionali e agire rapidamente nelle
emergenze”. L’evento svoltosi alla Farnesina è stato coordinato dalla giornalista Sky, Mariangela Pira.

di Direttore29 Lug 2022 23:07