Sarò sindaco di Sicilia con il 41%

>

Stamattina a marina di Ragusa il candidato alla presidenza della Regione Sicilia, DeLuca, ha iniziato il suo secondo tour questa volta con lo scopo di reclutare persone da inserire  nelle liste elettorali di Sicilia Vera. Che caratteristiche devono avere  i prescelti? Ecco la risposta Chiediamo un impegno in prima persona, ha spiegato Cateno De Luca, ai sindaci, agli amministratori, a coloro che vivono il territorio. Rappresentanti di organizzazioni sindacali e datoriali, ma anche il cittadino comune. Ecco perché c’è spazio nelle liste di testimonianza. Donne e uomini liberi che non vivono all’ombra del sistema politico regionale. Questo progetto ormai non si ferma, nessuno deve avere dubbi. Ribadisco a chi mette in giro la voce che alla fine l’accordo con De Luca si troverà che non sono né Armao né Lagalla. Non ci sarà alcun accordo e vincerò queste elezioni con il 41 per cento di preferenze. Oggi Deluca ha affrontato il tema delle dimissioni di Agen, articolo che troverete anche nel nostro giornale,  approfondendo il tema dal punto di vista politico. La sua idea è che la Sac sia stata usata come piattaforma elettorale e per ottenere favori vari. Per la questione amministrativa invece ci sono riferimenti ad assunzioni e licenziamenti. Probabilmente il  futuro ” sindaco di Sicilia” non ha ancora gli elementi giusti per scardinare il sistema che da almeno una decina d’anni ha rappresentato un enorme bacino sia economico che clientelare.

 

i.

di Direttore12 Lug 2022 15:07