A piccoli e lenti passi

>
Aperto un nuovo tratto della Strada Provinciale 129, strategico per i collegamenti con l’aeroporto di Comiso. L’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, ha visitato il cantiere nei lotti 3 e 6 della Sp 129, itinerario di collegamento fra la Ss 514 Ragusa-Catania, l’aeroporto di Comiso e la Ss Comiso-Vittoria fissando le prossime scadenze per il completamento dell’opera.  I lavori per i due tratti di strada hanno un valore complessivo di circa 32 milioni di euro, nell’ambito del Piano di potenziamento dei collegamenti fra l’aeroporto di Comiso e la viabilità del territorio. Questa mattina è stato inaugurato il lotto 3 dell’opera.  «L’apertura al traffico di questo nuovo tratto di strada – ha dichiarato l’assessore Falcone – rappresenta un salto di qualità nei collegamenti fra l’aeroporto di Comiso, la Catania-Ragusa e il territorio di Vittoria. Entro fine anno manderemo in gara ulteriori sei chilometri di percorso, dal valore di 58 milioni di euro, per completare questo snodo strategico della viabilità provinciale che dialogherà da un lato con la futura variante di Vittoria, i cui lavori stanno per essere aggiudicati da Anas, e dall’altro con la Ss 514.

L’on Dipasquale interviene in seguito alla dichiarazione di Falcone e dice: “Sono contento che al sistema viario che insiste sull’aeroporto di Comiso si aggiunga oggi la consegna di due lotti della strada che collega la 514 allo scalo e alla SS Comiso-Vittoria, ma non posso fare a meno di rilevare, ancora una volta, che questo Governo regionale, in quattro anni, non è riuscito a celebrare in provincia di Ragusa un solo taglio di nastro ascrivibile esclusivamente al proprio lavoro.
E’ bene ricordare che tra la fine del 2013 e l’inizio del 2014 l’opera è stata finanziata con una convenzione Stato-Regione e subito appaltata, grazie al lavoro del Partito Democratico, del sottoscritto e del precedente Governo regionale.
Certo, è ovvio che anche il Governo in carica abbia contribuito all’iter che ha portato alla cerimonia odierna, ma sarebbe bene finirla una buona volta con questa brutta pratica di attribuirsi in toto meriti che non si hanno. Se non per semplice onestà intellettuale, almeno per rispetto dei siciliani.
di Direttore27 Set 2021 22:09