Finalmente in “zona bianca”.

>

Da lunedì 21 giugno anche la Sicilia passerà in “zona bianca”. Lo comunica il presidente della Regione Nello Musumeci, dopo aver sentito il ministro della Salute Roberto Speranza.

«Il raggiungimento della zona bianca – commenta il governatore – non deve farci dimenticare che, ancora, in Sicilia sopravvivono alcuni focolai che ci hanno costretto a dover dichiarare quattro “zone rosse”. Che sia, quindi, un’estate nella massima prudenza, pensando al vaccino per chi non lo ha ancora fatto».
In zona bianca rimane l’obbligo della mascherina, sia all’aperto sia al chiuso, e il divieto di assembramento. L’obbligo di indossarla all’aperto potrebbe però decadere nel corso del mese di luglio.

Regole meno vincolanti per i ristoranti: nessun limite alle presenze al tavolo se all’aperto, sei commensali al tavolo se il locale è al chiuso. I locali pubblici potranno osservare orari liberi. Sono consentite senza restrizioni anche la vendita con asporto di cibi e bevande e la consegna a domicilio, che deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti.

Se nella zona gialla c’è ancora il coprifuoco dalle 24 alle 5, per chi si trova in zona bianca il coprifuoco viene abolito immediatamente. Ciò vuol dire che non è più necessario rientrare a casa entro una certa ora.

di Redazione19 Giu 2021 07:06