Prevista perdita di oltre 5 milioni per le imprese

Stando alle stime di Confcommercio Ragusa, il semi lockdown di marzo-aprile
comporterà una perdita di oltre 5 milioni di euro per le imprese della provincia, un terzo dei quali è relativo al solo
settore di alberghi e ristoranti. Solo nella ristorazione, tra marzo e le giornate di
Pasqua, andranno persi circa 1,2 milioni. Tra gennaio e febbraio si è registrato un crollo di
presenze sul territorio provinciale, sebbene ci si trovi ancora in bassa
stagione. Grandi difficoltà anche per il settore relativo alla cultura e al
tempo libero. Cinema, teatri, spettacoli e concerti hanno fatto registrare perdite
di oltre 1,5 milioni di euro nel 2020. Non sembra però esserci altro rimedio che le chiusure,
in attesa della vaccinazione di massa. L’incognita delle varianti Covid è preoccupante, come sottolineato da Confcommercio Ragusa,
ed è necessario accelerare la campagna vaccinale. Occorrono vigilanza e misure
rigorose e mirate contro la pandemia, perché le imprese del terziario non possono
andare avanti col sistema generalizzato del ‘più chiusure’, ormai insostenibile.

di Stefano Ferrera15 Mar 2021 16:03