PD : non si ricorda da anni una protesta simile

“Erano da anni, a nostra memoria, che il personale dipendente del Comune di Ragusa
non proclamava uno stato di agitazione. E ci dispiace che ci sia voluta un’assemblea
dai toni duri per convincere l’assessore al Personale a convocare una riunione di
delegazione trattante nella giornata di martedì. Ma perché prima la Giunta municipale
aveva scelto di non intervenire lungo questa direzione? Perché prima dell’assemblea
le richieste delle organizzazioni sindacali erano rimaste inascoltate pur a fronte della
necessità di confrontarsi e di verificare determinati passaggi?”.
Sono questi gli interrogativi che i consiglieri comunali del Pd, Mario Chiavola e
Mario D’Asta, rivolgono al sindaco e all’esecutivo cittadino dopo avere preso atto
della protesta. “E’ davvero incredibile che, pur a fatto della circostanza che il
Comune goda di buona salute dal punto di vista finanziario – continuano Chiavola e
D’Asta – l’amministrazione non accetti di portare avanti il confronto con la
delegazione trattante. Si parla del fondo per il salario accessorio dell’anno in corso, il
riconoscimento di quanto dovuto a chi, quotidianamente, si spende per garantire il
buon funzionamento della macchina comunale. Sembra lontanissimo il 2008 quando
il Comune di Ragusa, sfruttando con massimo tempismo la norma nazionale,
procedeva alla stabilizzazione del personale ex Lsu. Parliamo di un Comune che si è
sempre contraddistinto per capacità di valorizzazione del proprio personale,
fondamentale per il funzionamento della macchina amministrativa, e che, adesso,
invece, si trova ad essere messo in mora dai sindacati. Così non ci siamo”.

di Direttore23 Nov 2019 19:11