Territorio Ragusa: “La rotatoria tra via Epicarmo e via Di Vittorio è in fase di sperimentazione da due anni. Inaccettabile”

“Territorio continua a meravigliarsi circa le modalità di gestione della viabilità a Ragusa. L’ultimo caso della rotatoria all’incrocio tra via Epicarmo e via Di Vittorio è sintomatico dell’approssimazione utilizzata da questa Giunta municipale anche per quanto riguarda gli aspetti più semplici della vita amministrativa”. A dirlo il segretario di Territorio Ragusa, Michele Tasca, con il vicesegretario, Emanuele Distefano, a proposito delle decisioni assunte dall’esecutivo sulla rotatoria in questione. “Ancora una volta – continuano Tasca e Distefano – i grillini che cinque anni fa erano stati eletti per guidare la nostra città hanno dimostrato incapacità, inefficienza, impreparazione oltre che dilettantismo. Ecco che cosa è accaduto. Dopo due anni di sperimentazione, decidono di passare al dunque e di far sì che la rotatoria possa essere realizzata. Bene, anzi male. Intanto bisogna sottolineare: e c’è voluto tutto questo tempo per prendere una decisione? E poi, occorre aggiungere: e che ci voleva a togliere i new jersey e ad avviare i lavori definitivi? No, non erano pronti. Si dovrà ancora aspettare. Non si sa quanto. Intanto la rotatoria è stata smantellata e nel crocevia in questione siamo ritornati allo status quo. Semplicemente incredibile. Vogliamo ricordare ai pentastellati, e anche ai cittadini ragusani, che quando eravamo noi ad amministrare la città di rotatorie ne abbiamo realizzate ben 14 rispettando tutte le procedure del caso e limitando al minimo indispensabile i disagi per gli automobilisti. Sicuramente, quando completavamo la sperimentazione, che non durava mai tutto questo tempo, si avviavano contestualmente i lavori definitivi. Invece, qui no. I grillini attendono ancora. I progetti? La definizione delle procedure? Non si capisce bene cosa. Siamo tornati indietro nel tempo invece di andare avanti. Hanno dimostrato di essere la peggiore amministrazione di Ragusa da trent’anni a questa parte. Naturalmente ci auguriamo che i signori pentastellati possano essere finalmente messi di lato in occasione delle consultazioni amministrative del prossimo 10 giugno”.

di Redazione18 Apr 2018 12:04