Ragusa-Catania, Dipasquale all’incontro con Rizzuto: “sono fiducioso”

Il deputato regionale Nello Dipasquale ha incontrato il Soprintendente ai Beni Culturali della provincia di Ragusa, Calogero Rizzuto; al centro dell’incontro, i necessari lavori riguardanti la Ragusa-Catania.

Al gravoso (ed annoso) tema sarà dedicata la conferenza di servizio indetta per il prossimo 10 luglio a Roma: è dell’appuntamento nella capitale che hanno parlato Dipasquale e Rizzuto: “in quell’occasione si entrerà nel merito delle criticità emerse rispetto al Piano Paesaggistico della provincia di Ragusa perché, in fase di stesura, non fu previsto al suo interno il tracciato della nuova autostrada. Ricordo che allora, eccetto le posizioni critiche del sottoscritto e di pochi altri, tutti gioivano per il Piano Paesaggistico. Oggi scopriamo che non prevedeva la realizzazione della nuova arteria. Bene, a differenza di quei tempi, oggi ringrazio il Soprintendente Rizzuto per il lavoro che sta svolgendo per eliminare le incompatibilità tra Piano e tracciato”.

Secondo Dipasquale rimangono pochi problemi da risolvere: “Rizzuto mi ha confermato che le criticità che riguardano la tutela di aree archeologiche e altri beni isolati, relative ai lotti 1 e 2, sono già state risolte. Rimangono ancora in piedi quelle relative ai vincoli di tutela 3 e 2 del Piano Paesaggistico. Per questi aspetti e per le aree boschive che interessano il tracciato, lo scorso 3 luglio si è svolto un sopralluogo, al quale hanno partecipato il Comando Forestale di Ragusa, la Soprintendenza e un tecnico della società concessionaria dell’opera per definire il superamento del vincolo. In merito alle aree di tutela 2, invece, la Soprintendenza aspetta le ultime controdeduzioni alle osservazioni dello scorso 5 giugno, in modo da poter rimodulare il proprio parere”.

di Carmelo Dipasquale05 Lug 2017 15:07