Alluvione di gennaio, arrivano 8 milioni di risarcimenti

Si torna a parlare delle piogge torrenziali che hanno spazzato il territorio all’inizio dell’anno: arrivano infatti i primi 8 milioni di euro (per danni ai privati) in risarcimenti per color che sono stati maggiormente colpiti dall’alluvione del 22/23 gennaio.

L’interesse va agli abitanti di Modica, Scicli ed Ispica più duramente colpiti durante quei giorni di inteso maltempo. Nel frattempo, è il parlamentare Nino Minardo a rivendicare e commentare positivamente l’erogazione di questi otto milioni.

Infatti, già nei mesi passati Minardo si era mosso in Parlamento per ottenere che il governo si interessasse alla calamitosa alluvione che aveva colpito il territorio, e con particolare violenza nella parte orientale della Provincia; già in marzo Minardo aveva quindi presentato un emendamento per ottenere lo stanziamento delle risorse.

La richiesta originale prevedeva lo stanziamento di 15 milioni a fronte dei danni causati dall’alluvione. L’arrivo dei primi 8 è salutato da Minardo come “una notizia attesa ed una meta importante che è stata raggiunta e che serve a sollievo di quei momenti davvero difficili e complicati”.

Minardo spiega come si procederà da adesso in poi: “saranno emanate le ordinanze dal Dipartimento della protezione civile e, di concerto con la Regione, si cominceranno gli interventi utilizzando i primi 8 milioni di euro già stanziati dal Governo centrale nelle more della ricognizione in ordine agli effettivi e indispensabili fabbisogni, stanziati su mia richiesta”.

Così conclude il suo intervento il parlamentare: “una dimostrazione a me stesso e agli altri, che su temi così delicati serve essere tenaci e propositivi cercando solo soluzioni, mentre risultano dannosi gli atteggiamenti di chi preconizzava un fallimento dell’iniziativa e ha pure ironizzato, rischiando di speculare su quello che è stato un ‘dramma’ ancora non assorbito compiutamente”.

L’alluvione di gennaio

Lo scorso gennaio verrà sicuramente ricordato come uno dei più piovosi degli ultimi anni: sebbene l’alluvione del 22 gennaio rappresenti il picco di crisi, il primo mese dell’anno fece registrare quantità record di piogge intense.

Per settimane, la testimonianza delle violente piogge di quel periodo dell’anno si potevano trovare in tutte le spiagge del litorale, dove si notavano cumuli di canne e tronchi di alberi secchi sradicati dalla violenza dei torrenti.

Ma l’apice fu toccato come già detto tra il 22 ed il 23 gennaio, con l’alluvione. Numerosi gli interventi delle forze dell’ordine, specialmente nei territori di Modica, Scicli ed Ispica; strade allagate ovunque; tanti danni causati dall’acqua, soprattutto ad auto ed abitazioni (dove in alcuni casi la pioggia ha invaso i pian terreni).

Con lo stanziamento degli otto milioni si andrebbe quindi ad iniziare a rimediare a parte di questi danni.

di Carmelo Dipasquale26 Lug 2017 13:07