Nuovo ospedale: l’ASP annuncia, “l’apertura è questione di pochissimi giorni”

Come era in pratica scontato, l’annunciato rinvio, a data presumibilmente molto prossima ma non resa nota, dell’inaugurazione del NOR Giovanni Paolo, ha suscitato commenti di vario genere, molti dei quali conditi dal canonico “pepe” nelle più svariate forme. Intenzionata a fare chiarezza al riguardo, attraverso un comunicato stampa l’Asp ha confermato che i lavori di rifinitura proseguono regolarmente e che si tratterà di un ritardo di breve durata perché – si legge – “l’apertura è questione di pochissimi giorni”. Nello stesso comunicato, il direttore generale dott. Maurizio Aricò elogia quanto fatto per ridurre al minimo i disagi e attenuare quanto più possibile l’impatto del trasferimento sui bisogni della collettività “Voglio ringraziare – afferma – tutti gli operatori delle tre aree, Ragusa, Modica e Vittoria, perché solo lo sforzo coeso e congiunto di tutti, dai medici agli infermieri, ai tecnici, al personale di supporto, ci permette di lavorare al trasferimento senza contemporaneamente trascurare chi nel frattempo ha bisogno degli ospedali. Stiamo offrendo assistenza, diagnosi e cura a tutti coloro che ne hanno bisogno. Nessun cittadino è stato trascurato anche se a molti abbiamo chiesto un supplemento di collaborazione, che peraltro tutti ci hanno offerto con cortesia e disponibilità. Sanno che stiamo lavorando per loro, per tutto il territorio”. Il dott. Aricò conclude indicando cosa fare in caso di necessità nell’attesa del trasferimento del Pronto Soccorso al nuovo ospedale. “Ricordo che il cittadino che a Ragusa ha bisogno di cure urgenti deve rivolgersi come sempre al pronto soccorso del Civile, dove sarà accolto, valutato ed eventualmente indirizzato al reparto di pertinenza. Nessuno abbia quindi esitazioni su dove rivolgersi. Al momento opportuno – assicura – vi informeremo che il pronto soccorso del Civile chiude per essere sostituito da quello del NOR.».

di Gianni Papa25 Giu 2017 20:06