Incidente nella notte sulla Catania-Ragusa, muoiono un lentinese e due ragazzi ragusani

La Catania-Ragusa ha colpito ancora, aggiungendo tre vittime al lunghissimo elenco di coloro che hanno perso la vita su questa superstrada che è tale soltanto di nome. Attorno alle 4 di questa notte, all’altezza dello svincolo di Val Savoia, l’Alfa Gt condotta dal lentinese  Mirko Mezzapesa (43 anni) si è scontrata, tutto lascia supporre frontalmente, con una Bmw sulla quale viaggiavano due ragusani: Simone Gulino (27 anni) e Giorgio Licitra (34 anni). I tre occupanti delle due auto sono morti sul colpo: il 118, giunto prontamente sul posto, ha potuto solamente constatarne il decesso. Subito dopo l’urto, violentissimo, l’Alfa Gt è uscita di strada, sbalzando fuori il conducente, probabilmente già morto,  e si incendiata: i Vigili del Fuoco, accorsi con ben tre squadre, hanno dovuto lavorare fino quasi alle sette del mattino. Sono intervenuti i carabinieri di Lentini e del Nucleo Radiomobile di Augusta, che attraverso i rilievi stanno cercando di stabilire quale sia stata la dinamica: al momento le cause sono in corso di accertamento e non è ancora chiaro quale delle auto abbia invaso la corsia dell’altra.  I due ragazzi ragusani erano molto conosciuti in città: Simone Gulino aiutava i genitori nella conduzione della loro pizzeria “I quattro venti”  in via Carmelo Pisana, Giorgio Licitra era il capo ultrà del Ragusa Calcio.

di Redazione25 Giu 2017 18:06