Il Comune incontra l'Ascom e alcune associazioni per provare ad affrontare i problemi del centro storico

Avviare un confronto con i rappresentanti dell’Ascom, del Comitato residenti nel Centro storico di Ragusa, dell’associazione “Insieme in città” della “Fondazione Arch”, per definire una serie di proposte operative utili a rivitalizzare il quartiere di Ragusa Superiore.
E’ questo il motivo per il quale il sindaco Federico Piccitto ha promosso un tavolo di concertazione il cui primo incontro si è tenuto nella mattinata di oggi presso la Sala giunta. Oltre al Capo della civica amministrazione che ha coordinato i lavori, sono stati presenti il vice sindaco con delega ai centri storici Massimo Iannucci, l’assessore allo sviluppo economico Nella Disca, l’architetto Gaetano Manganello della “Fondazione Arch”, Salvatore Ingallinera e Giovanni Cassarino dell’Ascom, il prof. Giorgio Flaccavento e l’architetto Enza Battaglia dell’associazione “Insieme in città”.
Il Sindaco Piccitto ha aperto l’incontro sostenendo quanto sia necessario un ampio coinvolgimento dei soggetti interessati alla rivitalizzazione del quartiere di Ragusa Superiore e la necessità di sviluppare insieme progetti ed idee da sottoporre anche al giudizio dei cittadini attraverso l’utilizzo dello strumento di consultazione online del Comune, “Votofacile”.
Salvatore Ingallinera dell’Ascom si è soffermato sul problema di un’isola pedonale parziale nel centro storico di Ragusa Superiore che riguarda solo via Roma e Via M. Coffa e non anche gli assi stradali che collegano le due importanti vie e quelle limitrofe.
A giudizio dell’architetto Enza Battaglia di “Insieme in città” il problema della chiusura degli esercizi commerciali di via Roma e del cuore della città è dettata dal caro affitti che ha costretto numerosi esercizi commerciali ad abbassare le saracinesche. Di diverso avviso invece Giovanni Cassarino dell’Ascom che ha invece affermato che i proprietari dei locali commerciali hanno diminuito il costo degli affitti e che invece il problema della crisi commerciale nel centro città è dettata dallo spopolamento del quartiere.
Della necessità invece di trovare delle idee innovative che aiutino a rivitalizzare il centro storico di Ragusa ha parlato l’architetto Gaetano Manganello della “Fondazione Arch” che ritiene invece indispensabile attuare delle misure che facciano ritornare in centro le famiglie attraverso un’oculata politica di incentivazione e programmazione urbanistica che preveda anche l’attuazione di una zona a traffico limitato.
Il prof. Giorgio Flaccavento di “Insieme In città” ha sostenuto che per rivitalizzazione il centro storico di Ragusa sia necessario collegarlo con una rete di servizi di trasporto pubblico con le periferie e creando anche attività culturali che possono divenire motivo di attrazione.
I componenti del tavolo di concertazione conclusosi nella tarda mattinata, hanno quindi deciso di tornare a riunirsi giorno 21 aprile, alle ore 11,30.

di Redazione30 Mar 2017 18:03