Metropolitana di superfice. Piccitto a Roma per definire il cronoprogramma per la realizzazione

Ieri mattina presso la sede romana di Rfi si è tenuta una riunione utile a definire un cronoprogramma che porterà alla redazione del progetto definitivo della metropolitana di superficie di Ragusa. Per questo motivo il sindaco Federico Piccitto e l’assessore alle risorse economiche e patrimoniali Stefano Martorana, accompagnati dal dirigente del Settore programmazione opere pubbliche Michele Scarpulla, sono stati in missione ieri a Roma per incontrarsi con l’ing. Andrea Esposito, referente di Rfi.
L’Amministrazione comunale, come si ricorderà, ha colto l’occasione del bando nazionale per la “Riqualificazione urbana delle città metropolitane e dei comuni capoluogo“ per partecipare allo stesso al fine di ottenere i finanziamenti necessari alla realizzazione di questa importante infrastruttura. Il progetto di massima inserito nel piano triennale delle opere pubbliche con una previsione di spesa pari a €17.043.000,00, è stato recuperato da un’idea progettuale, adesso aggiornata dagli uffici comunali, che faceva parte del Piano di Mobilità Alternativa approvato dal Comune nel lontano 1991 che era stato redatto dall’ing. Fabio Maria Ciuffini. LO stesso prevedeva di sviluppare un moderno sistema di trasporto pubblico urbano sfruttando il tratto della linea ferroviaria che collega Cisternazzi fino a Ragusa Ibla.
“Abbiamo creduto fortemente in questo progetto – dichiara il sindaco Federico Piccitto – per la concretizzazione del quale si è creato un rapporto di partenariato con Rfi e Trenitalia consolidato attraverso un protocollo d’intesa sottoscritto nei giorni scorsi con il Comune di Ragusa che prevede anche l’intervento della Regione Siciliana che inserirà nel proprio Piano dei Trasporti il progetto della Metropolitana sui superficie di Ragusa. Alla riunione presso la Rfi di Roma – aggiunge il primo cittadino – è stato presente anche l’ing.Ciuffini, come rappresentante del “Centro Studi Feliciano Rossitto” che, unitamente ad un gruppo di altri associazioni, imprenditori locali e centri commerciali naturali, sta sostenendo il progetto. Nel corso della riunione di ieri si è anche concordato di fissare un nuovo incontro operativo per il prossimo 2 febbraio a Palermo presso la sede dell’Assessorato regionale delle infrastrutture e della mobilità”.

di Redazione26 Gen 2017 16:01