Approvato il progetto per la riqualificazione di piazza Cappuccini

Con determinazione dirigenziale del Settore Programmazione Opere Pubbliche, Decoro urbano, Manutenzione e Gestione Infrastutture è stato approvato il progetto esecutivo di riqualificazione di Piazza Cappuccini, per un importo complessivo di 200.000 euro. Il progetto, redatto dall’arch. Loredana Tumino, mantiene inalterata
la forma esterna della piazza e si configura essenzialmente come sistemazione della pavimentazione e del disegno delle aiuole, ricalcando la trama originaria dello spazio urbano del 1900 con la creazione di due direttrici, di cui una ricalca proprio quella storica e che, dal sagrato della chiesa di San Francesco, taglia lo spazio urbano creando un collegamento visivo verso il Ponte Vecchio ed il cuore del centro storico superiore, così come era originariamente. La pavimentazione, che sarà realizzata utilizzando materiali locali e pietre autoctone, è impostata seguendo ricorsi paralleli e perpendicolari alle due direttrici principali, caratterizzando la piazza con trame diversificate. A destra e sinistra di questo asse saranno realizzati spazi verdi ed aree di sosta alfine di creare un nuovo ritmo allo spazio urbano. Nelle aree di sosta saranno inseriti gli elementi di arredo urbano come panchine e illuminazione.
“Si tratta di un intervento importante che ricade in una porzione del centro storico superiore strategica – afferma il sindaco Federico Piccitto – Piazza Cappuccini è una delle piazze storiche di Ragusa, fulcro di un quartiere storico socialmente attivo e vitale, che da troppo tempo non ha avuto la giusta considerazione”.
Anche l’assessore ai Lavori Pubblici Salvatore Corallo rimarca la rilevanza della scelta di intervenire sulla piazza: “ E’ tutto il centro storico superiore ad essere interessato da questa riqualificazione perché l’intervento mira a ricucire il tessuto storico che collegava il quartiere Cappuccini con il quartiere di San Giovanni ed il contesto circostante. L’opera sicuramente migliorerà notevolmente l’attrattiva del sito e la sua vivibilità”.

di Redazione20 Dic 2016 11:12