A Ragusa da ieri è nato il comitato referendario “ORASì”

Ha preso il via ieri sera l’attività del comitato “OraSì Ragusa” in vista del referendum confermativo di ottobre. Si è tenuta, infatti, la prima riunione organizzativa dei 50 componenti il comitato “OraSì Ragusa” coordinato da Peppe Calabrese. “Siamo determinati come non mai – afferma quest’ultimo – a portare avanti la politica riformista di cambiamento del Paese voluta da Renzi e dal governo per permettere all’Italia di ripartire. E’ stato messo a punto il primo step di iniziative referendarie per continuare la raccolta di firme e per costruire una prima grande iniziativa popolare aperta a tutti con cui argomentare le motivazioni per il sì”. A relazionare Calabrese mentre diversi sono stati gli interventi propositivi tra i dirigenti del comitato. Tra i più significativi quello di Sebastiano Lupo, di Mario D’Asta e di diversi giovani che sono tra i più determinati a sostenere il sì al referendum. Il comitato ha deciso di tenere un banchetto per raccolta firme oggi pomeriggio alle 17 in via Roma e domani, domenica, alle 18 in piazza Duca degli Abruzzi a Marina. Chi intende firmare deve solo recarsi al banchetto munito di documento di identità. Inoltre, il 23 giugno alle 18,30, presso il Centro studi “Feliciano Rossitto”, grande iniziativa di apertura del comitato “Ora Sì” con la partecipazione del preside della Facoltà di Giurisprudenza della Kore di Enna, Roberto Di Maria, docente di diritto costituzionale, con il vice presidente dell’Ars on. Giuseppe Lupo, deputato regionale del Pd, e con il deputato regionale Pd Nello Dipasquale.

di Redazione11 Giu 2016 12:06