Occorre costruire una rete di aiuto per le persone affette da diabete

In occasione dello scambio di auguri, nel corso di un incontro fra i Presidenti Regionali delle società scientifiche AMD (Associazione Medici Diabetologi) Dott. Biagio Nativo, SID (Società Italiana Diabetologia) Dott. Nino Di Benedetto e SIMDO (Società Italiana Metabolismo Diabete Obesità) Dott. Raffaele Schembari, si è sottolineata la crescente necessità di una costruttiva collaborazione intersocietaria allo scopo di individuare azioni comuni, concrete ed attuali, tese al miglioramento della assistenza e cura delle persone affette da diabete, che in Sicilia registrano circa il 5,8%.

Nello specifico si sono tracciati programmi di intervento che mirano ad individuare  i PDTA (Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistiti); infatti i PDTA sono strumenti che permettono alle aziende sanitarie ed ospedaliere di delineare il miglior percorso praticabile. In particolare, quando si costruisce un PDTA risulta fondamentale indicare i punti critici, gli obiettivi generali e specifici, i documenti di riferimento, i destinatari, gli attori, le modalità organizzative, i compiti ed i ruoli.

Si è parlato anche del modello della rete dei servizi nelle varie realtà territoriali, Empowerment delle associazioni e dei parenti, applicazioni delle recenti innovazioni e Heath Technology Assessment, e attivazione di Ambulatori condivisi fra diabetologi e ginecologi sulla assistenza delle donne in gravidanza.

di Redazione29 Dic 2014 14:12