“SAVE KOBANÊ”. Ragusa aderisce alla manifestazione contro l’ISIS e a fianco di Kobanê

In merito alla giornata di mobilitazione globale per Kobanê indetta l’1 Novembre anche Ragusa ha voluto manifestare la sua solidarietà nei confronti del popolo kurdo con un sit-in in via Roma.
A Ragusa hanno aderito all’appello lanciato da UIKI – Ufficio Internazionale del Kurdistan in Italia – : il Comitato di Base No Muos, la Confederazione Unitaria di Base (CUB), il Gruppo Anarchico, il Partito Comunista dei Lavoratori e alcune famiglie della comunità curda a Ragusa.
La manifestazione ha voluto lanciare un forte segnale di sostegno per Kobanê che «lotta anche per noi e per il nostro futuro».
Le milizie popolari kurde si stanno battendo con eroica e straordinaria resistenza contro i violenti attacchi dell’ISIS.
Le organizzazione kurde che lottano per l’autodeterminazione e per la difesa delle loro comunità hanno dato vita ad un processo rivoluzionario volto a sperimentare un sistema economico e sociale paritario e basato sull’eguaglianza in cui le ricchezze vengano equamente distribuite.
Se il mondo vuole davvero la democrazia in Medio Oriente ha il dovere di sostenere la resistenza kurda a Kobanê e battersi per un futuro libero di tutti i popoli.

kurdi

di Redazione04 Nov 2014 18:11