Siglato l’accordo tra l’Ance e i sindacati. Meno tasse e più diritti

Il Presidente di ANCE Ragusa, Sebastiano Caggia, insieme a Luca Gintili e Carlo Spinello, della Filca CISL Siracusa-Ragusa, Nicola Spadaccino, della Feneal Uil Siracusa-Ragusa-Gela, e Paolo Aquila, della Fillea-CGIL Ragusa, hanno siglato l’Accordo sulla detassazione dei premi di produttività.
“Ipotizziamo un impatto di circa 500 euro quale incremento sul premio di produzione per l’anno 2014! Il decreto che proroga la detassazione delle voci di salario legate alla produttività del Comparto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 aprile ed ha innalzato da 2.500 a 3.000 euro il tetto massimo annuo. Il riferimento normativo è la Finanziaria 2013 (legge 228/2012), in base alla quale i premi di produttività, da erogare esclusivamente nel settore privato, possono essere riconosciuti a lavoratori dipendenti con stipendio annuo fino a 40mila euro. Grazie all’Accordo sottoscritto oggi da ANCE Ragusa ed Organizzazioni Sindacali di Settore, questa quota della retribuzione può essere svincolata dalla normale tassazione, applicando l’aliquota agevolata del 10%.
E’ stata ancora una volta sottolineata la volontà delle Parti di promuovere lo sviluppo della competitività e della produttività delle imprese presenti sul territorio e si è specificato, inoltre, che tale agevolazione si applica, in aggiunta, a tutte le Imprese del nostro territorio ibleo che abbiano in forza anche solo lavoratori appartenenti alla categoria “impiegati” e che applicano il contratto collettivo provinciale dell’edilizia siglato dall’ANCE, dalle Associazioni Cooperative e da Feneal-Uil, Filca-Cisl, Fillea-Cgil.
Si è, così, dato il via alle imprese interessate di poter applicare l’agevolazione fiscale, prevista dal DPCM 19 febbraio 2014, oltre che all’Istituto dell’Elemento Variabile della Retribuzione (EVR), anche alle voci retributive erogate a fronte di prestazioni lavorative che risultino, rispetto ai dodici mesi precedenti la stipula dell’accordo modificate e/o incrementate nel loro ammontare e, pertanto, legate ad incrementi di produttività, dando un segnale concreto ai lavoratori, operai ed impiegati, dell’Edilizia.”
Gli istituti legati alla produttività per i quali è possibile procedere con la detassazione sono:
Elemento Variabile della Retribuzione (EVR)
-lavoro straordinario, lavoro festivo, domenicale, notturno e lavoro reso nella giornata del sabato, con detassazione delle voci retributive e relative maggiorazioni erogate in una logica di innovazione o incremento rispetto all’anno precedente;
-permessi non goduti, periodi di ferie lavorati, aggiuntivi rispetto alle ferie obbligatorie;
-indennità di turno e/o di ciclo continuo in una logica di innovazione o incremento rispetto all’anno precedente;
-indennità di reperibilità, sempre in una logica di innovazione o incremento rispetto all’anno precedente;
-lavoro a cottimo in una logica di innovazione o incremento rispetto all’anno precedente;
-orario di lavoro multiperiodale, in una logica di innovazione o rimodulazione rispetto all’anno precedente.

di Redazione29 Mag 2014 13:05