Servizi igienici a Marina bisogna intervenire

“La questione dei bagni pubblici a Marina di Ragusa non può continuare a passare sotto silenzio. Rappresentano un supporto fondamentale per i visitatori e per i turisti che, approssimandosi la primavera, cominceranno ad arrivare in maniera sempre più consistente”. E’ il senso della denuncia fatta dal consigliere comunale Angelo Laporta.

“Considerato che siamo a due passi dal porto turistico – spiega il consigliere – viene davvero difficile pensare che si possa presentare un simile biglietto da visita a chi sverna dalle nostre parti. Il piccolo fabbricato che ospitava i servizi igienici è in condizioni pietose, in una parola disastrato. Per non parlare delle erbacce che hanno invaso lo spiazzale antistante. Inutile dire che i bagni sono inservibili e che per renderli funzionanti occorrerebbe intervenire in maniera adeguata, procedendo ad una attenta azione di ripristino. Tra l’altro, mi chiedo come mai l’attuale Amministrazione comunale non si sia posta il problema considerato che, vigente la convenzione tra l’ente locale e il gestore di un bar della zona, il funzionamento era assicurato in maniera costante. Ora, invece, tutto è lasciato all’abbandono. Varrebbe forse la pena di ripristinare lo stesso sistema per avere chi si occupa della manutenzione quotidiana dei bagni? Ce lo chiediamo. D’altronde ho chiesto in aula il ripristino della convenzione che contemplava l’occupazione degli spazi a verde in cui ubicare tavoli e sedie da parte del gestore del bar in cambio della manutenzione del verde, della guardiania e della pulizia dei wc. Ci chiediamo, insomma, che senso abbia non essere ancora intervenuti per eliminare i problemi esistenti. L’estate, se vogliamo, non è molto lontana. Il sindaco Piccitto, l’assessore Martorana e qualche loro fido scudiero dimostrano che il loro interesse sembra esclusivamente essere quello di volere distruggere quanto di buono e funzionale era stato fatto in precedenza”.

di Redazione07 Mar 2014 10:03