Cna Ispica: “Comune risolva questioni aperte”

Giovanni Brancati segretario provinciale CnaDopo l’assemblea dello scorso 9 marzo, nel corso della quale le imprese avevano dato mandato ai vertici territoriali e al direttivo Cna di avviare un confronto con l’Amministrazione comunale di Ispica per risolvere tutta una serie di questioni rimaste ancora al palo, una riunione si è svolta nei giorni scorsi a palazzo di Città. La Cna era rappresentata dal segretario provinciale Giovanni Brancati, dal presidente territoriale Giovanni Betta, dal responsabile organizzativo locale Carmelo Caccamo e dai componenti del direttivo: Corrado Covato, Carmelo Baglieri, Tonino Cafisi, Pietro Canto e Giuseppe Corvo. L’Amministrazione comunale, invece, era rappresentata dal sindaco Piero Rustico, nonché dagli assessori Maria Ignaccolo, Patrizia Lorefice e Paolo Mozzicato. C’erano anche il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Quarrella e il consigliere comunale  Pietro Zocco. Per quanto riguarda la zona artigianale, il sindaco ha illustrato lo stato della procedura e ha indicato che, dopo che la Provincia regionale di Ragusa avrà comunicato l’assegnazione delle somme dei fondi ex Insicem in favore del Comune di Ispica, procederà all’affidamento dell’incarico concernente la progettazione. Altra questione sul tavolo quella riguardante il cimitero. Il primo cittadino ha informato che lo scorso 20 marzo si è proceduto alla nomina del Rup nella persona dell’arch. Guarnieri per il “completamento del civico cimitero”. L’Amministrazione comunale ha tracciato le tappe di un cronoprogramma, sulla base del quale si dovrebbe arrivare alla pubblicazione del relativo bando entro il mese di aprile. La Cna, nel prendere atto degli impegni assunti dall’Amministrazione comunale, auspica che agli stessi possa essere data attuazione nei tempi previsti. In ogni caso, l’associazione di categoria vigilerà affinché alle parole seguano i fatti non essendo possibile una ulteriore dilazione temporale rispetto al quadro tracciato, pena l’ulteriore penalizzazione delle numerose piccole e medie imprese cittadine già con l’acqua alla gola. Insomma, la Cna chiede che finalmente ci si possa confrontare con i fatti. Si è discusso anche di Imu e di Tares. La Cna ha chiesto di conoscere anzitempo la bozza degli uffici circa i nuovi esborsi legati ai tributi locali. Ed ha chiesto di potere apprendere i contenuti delle linee di bilancio prima della presentazione delle stesse al Consiglio. La delegazione Cna sarà ricevuta di nuovo a palazzo di Città fra circa 20 giorni per affrontare un’altra questione di spessore, quella dell’intervento sui suoli di proprietà del Comune di Ispica in via Sulla. Sono state fatte alcune valutazioni ed è stata registrata una certa apertura del sindaco su un tema molto delicato.

di Redazione27 Mar 2013 12:03