L’arrivederci del Sovrintendente

1359148750_alessandro_ferraraCi saluta, dopo due anni e mezzo, il Soprintendente ai Beni Culturali della Provincia di Ragusa, Alessandro Ferrara, che ha ottenuto una promozione come dirigente generale del dipartimento regionale Attività Produttive. Da oggi in poi, quindi, la soprintendenza iblea sarà diretta ad interim. In merito alla situazione ragusana, Ferrara ritiene che la nostra provincia abbia una quantità di monumenti e di potenzialità degni di qualsiasi cifra di investimento per il recupero e la valorizzazione. “La crisi ha portato tagli ai finanziamenti anche in questo settore – afferma – Inoltre la recente riforma dei Beni Culturali ha smembrato le risorse umane;  se fossimo riusciti ad avere i ranghi dirigenziali al completo, avremmo ottenuto certamente maggiori risultati”. Prima di andar via, il soprintendente, tra le note positive, ci lascia anche otto milioni per il completamento del Convento di Santa Maria del Gesù a Ibla, che sarà allestito come museo archeologico ibleo, sostituendo l’attuale, penalizzato da una posizione infelice e da grossi problemi espositivi”. Ai nostri microfoni, Ferrara ha voluto sottolineare il forte legame creatosi tra lui ed il nostro territorio: “Ragusa mi è entrata nel cuore – afferma – ne sono innamorato, ho trovato molti amici e tornerò spesso”.

di Redazione06 Feb 2013 13:02