Questo o quello …….

battaglimassariUltimi giorni per le primarie del PD. Nonostante l’appello  di Calabrese,  segretario cittadino di Ragusa, per trovare un accordo tra i vari candidati del capoluogo, in modo da non disperdere le forze degli elettori in mille rivoli, nessuno è sembrato disponibile a soluzioni mediate e quindi si va al voto come da copione. In pratica tutti gli uomini e le donne del PD dovranno scegliere il loro preferito tra i nomi rimasti. Per aiutarvi nella valutazione elenchiamo i 5 uomini candidati affiancandoli con la città di provenienza. Battaglia e Massari da Ragusa, Bellassai da Comiso Difalco da Vittoria, Buscema da Modica e Roccuzzo da Ispica. Cosa accadrà dunque ora? Siccome, a quanto sembra, vincere le primarie equivarrebbe a diventare deputato o senatore è chiaro che la competizione è allettante. Leggendo dunque i nomi e le città di provenienza si cerca di capire quali accordi politici si potrebbero consolidare. A Vittoria, per esempio, brucia ancora la delusione per Nicosia e si guarda a queste primarie come una rivalsa. Bellassai, delfino di DiGiacomo conta proprio sull’appoggio dell’onorevole ma lo stesso ha qualche debituzzo su Ragusa. Buscema chiama a raccolta i modicani ma non sembra godere di tante simpatie. Ma è nel capolougo che si gioca, probabilmente, la partita più accesa. Battaglia gode dei favori del pronostico ma Massari punta su quell’area del PD più moderata che non ama mettersi in mostra ma che lavora con discrezione. Teleiblea dedicherà allo scontro del PD ragusano un ampio spazio nell’indice di giovedi, che vedrà ospite Giorgio Massari e di venerdi con Gianni Battaglia. Per le donne ci sono più o meno le stesse difficoltà a trovare una convergenza ma la partita sembra giocarsi soprattutto nel settore maschile. Intanto il coordinamento PD per le elezioni primarie del 30 dicembre informa che coloro che nelle primarie del 25 novembre e 2 dicembre scorsi hanno votato in altre province d’Italia e ora intendono farlo in provincia di Ragusa, possono avanzare apposita richiesta inviando un’email al seguente indirizzo di posta elettronica salvo.zago@tin.it , al fine di essere autorizzati da Roma e previa verifica del voto effettivamente espresso il 25 novembre. La richiesta deve pervenire entro le ore 21 di venerdì 28 dicembre.

di Redazione27 Dic 2012 12:12