Coro “Mariele Ventre”: premiazione di una bella realtà ragusana

premiazioneCoroUn riconoscimento della città al Coro “Mariele Ventre” per l’apprezzabile attività portata avanti nel corso degli oltre dieci anni di vita. Per questo motivo il Commissario Straordinario dr.ssa Margherita Rizza, raccogliendo l’invito del consigliere comunale Peppe Calabrese a far sì che il Comune promuovesse una cerimonia per premiare il Coro Mariele Ventre, ha organizzato una cerimonia per incontrare e ringraziare sia la direttrice del Coro, insegnante Giovanna Guastella, sia i bambini che fanno parte di questa splendida realtà apprezzata non solo in provincia di Ragusa ma anche in tutta Italia.

Il Coro “Mariele Ventre” formato da sessanta bambini dai tre ai 12 anni, può essere considerato anche un trampolino di lancio, una “scuola” che ha dato anche a parecchi di loro di mettersi in evidenza nelle trasmissioni televisive nazionali e competizioni canore come lo “Zecchino D’oro”. La Cerimonia di martedì 18 dicembre a Palazzo Garofalo a cui hanno partecipato numerosi consiglieri comunali e tanti genitori che hanno accompagnato i piccoli coristi, è stata una vera e propria occasione di festa. Il Commissario Straordinario dr.ssa Rizza ha aperto l’incontro portando il saluto del Comune di Ragusa. “Mi complimento con voi per i successi ottenuti e vi ringrazio – ha detto la rappresentante dell’Ente rivolgendosi ai bambini – per essere divenuti, sotto la guida della vostra brava direttrice Giovanna Guastella, “ambasciatori” di questa città in tutta Italia così come è avvenuto, anche recentemente, in occasione dell’esibizione al Quirinale per la Festa dell’Autunno”. La direttrice Guastella ha ringraziato il Commissario Straordinario Rizza per aver voluto far sentire la vicinanza dell’Istituzione Comune ai bambini del coro ragusano. I bambini hanno quindi voluto ancora una volta dare una dimostrazione delle capacità canore esibendosi. Tra i brani proposti anche quello di Carla Gibilisco, componente del “Mariele Ventre” che, assieme ai suoi compagni, ha cantato la “Tarantella della Mozzarella”, canzone con cui la piccola si è esibita nell’ultima edizione dello Zecchino d’oro. La cerimonia si è conclusa con la consegna da parte del Commissario Straordinario del Comune di una targa ricordo alla direttrice Giovanna Guastella, di un bassorilievo con lo stemma di Palazzo dell’Aquila a Carla Gibilisco e di medagliette con nastro tricolore che la stessa dr.ssa Rizza ha voluto mettere al collo di ogni piccolo corista.

di Redazione19 Dic 2012 15:12