Pozzallo: Gdf scopre discarica abusiva

AREANROltre 3.000 mq di terreno adibiti a discarica abusiva, nelle immediate vicinanze della riserva naturale del pantano longarini, e circa 200 quintali di rifiuti pericolosi sequestrati. E’ il resoconto dell’ultima operazione condotta dal nucleo mobile della guardia di finanza di Pozzallo.

Si tratta di otto aree, ubicate a circa 200 mt dalla riserva naturale, in cui venivano scaricati costantemente ruderi di eternit, contenenti amianto, copertoni di pneumatici, e altri rifiuti pericolosi, cosi’ come etichettati dal testo unico sull’ambiente. Tutto cio’ nonostante, meno di un anno fa, sempre le fiamme gialle pozzallesi avevano gia’ sottoposto a sequestro altre aree sempre attigue alla riserva naturale. Quello della tutela ambientale e’ un settore nei cui confronti la guardia di finanza di Pozzallo ha sempre dimostrato particolare sensibilita’, considerando che, inoltre, un atteggiamento “criminale” di questo tipo puo’ arrecare ingenti danni anche all’apparato agricolo locale, alla luce dell’inquinamento delle falde acquifere e del sottosuolo determinato dallo smaltimento indiscriminato dei rifiuti pericolosi.

di Redazione13 Set 2012 16:09