La lista elettorale di Mandarà diventa movimento culturale

tutti x camerinaE’ l’evoluzione naturale della lista civica “Tutti Per Santa Croce” nata per le amministrative del comune camarinese. Oggi il neo movimento politico-culturale che porta lo stesso logo, attraverso uno statuto e un vertice si pone come vera opposizione e forza critica ma propositiva della politica locale. Un progetto ambizioso che il segretario del movimento, Piero Mandarà, insieme al presidente, Giovanna Nicolini, il vice, Calogero Termini e il presidente dell’assemblea, Valentina Licitrahanno illustrato in conferenza stampa: «Faremo opposizione anche all’opposizione – Mandarà – perché la finalità di questo progetto è essere portavoce di chi non ha voce. Presteremo attenzione a tutti i problemi legate al territorio, dal Piano Regolatore, che arriverà presto in consiglio comunale, alle tematiche legate alla fascia costiera, senza tralasciare il disagio giovanile e la crisi economica sia dell’agricoltura che, più in generale, legata alle scelte politiche che i governi faranno. Saremo protagonisti anche nella prossima tornata elettorale che riguarderà la Sicilia. Sceglieremo di appoggiare chi cercherà seriamente di risolvere i problemi della nostra terra rimanendo nell’area di centro-destra.

Il movimento presto avrà sedi anche in vari comuni della provincia. Si chiameranno “Tutti per Comiso” o “Tutti per Vittoria” e così via». Mandarà ha spiegato inoltre che il movimento non ha scopi di lucro e servirà per «tornare alla politica etica e solidale che mette il bene comune al centro delle proprie azioni. Organizzeremo incontri e dibattiti sia politici che culturali. Infine – ha concluso – coinvolgeremo i giovani e quanti vogliono spendersi per partecipare attivamente alla crescita del nostro paese».

di Redazione16 Giu 2012 17:06