Reteiblea

Fino a domenica sera il 9. “DonnaFugata Film Festival”

Fino a domenica sera il 9. “DonnaFugata Film Festival”
agosto 03
18:17 2017

Il segno zodiacale della Bilancia farà da filo conduttore per la nona edizione del “DonnaFugata Film Festival”, patrocinato da Comune di Ragusa, Comune di Comiso e F.I.C.C, col supporto di Banca Agricola Popolare e sponsor privati, e proposto, fino a domenica 6 agosto, nello splendido “dove” del Castello di Donnafugata con direzione artistica di Salvatore Schembari e direzione organizzativa di Filippo Dicara. Secondo tradizione, l’appuntamento del Festival, ormai atteso da un suo “importante” pubblico di cinefili con interesse e un pizzico di curiosità (motivato dalle scelte sempre diverse e inconsuete degli organizzatori), aggiunge alle proiezioni la possibilità di incontrare e dialogare con ospiti di rilievo, accomunati dall’essere tutti “bilancia”. Venerdì 4, alle 21, Marta Gastini, talento emergente del nostro cinema con un curriculum che vanta lavori con registi come, tra gli altri, Pieraccioni, Argento, Piccione, Scaglioni e Pontecorvo, e grandi serie tv come “I Borgia”, sarà presente alla proiezione del film “Autumn Lights” di Angad Aulakh, nel quale ha ricoperto uno dei ruoli principali. Sabato 5, toccherà ad Angelo Russo, l’irresistibile “Catarella” de “Il commissario Montalbano”, incontrare il pubblico, ovviamente “di persona personalmente”. Prima dell’incontro, alle 21, saranno proiettati tre “corti” del regista Andrea Traina, guest director della nona edizione, rigorosamente “bilancia, insieme col documentario “Padre Nostro” di Carlo Lo Giudice, nel ricordo di Vannino Schembari. Chiusura, domenica 6 alle 21, con un nome-mito, Lando Buzzanca, presente, alla proiezione del “Il merlo maschio” di Pasquale Festa Campanile di cui è stato apprezzatissimo protagonista. Questi i principali momenti in calendario, ma le tre aree (Cortile grande, Arena del fossato e Arena del Castello) sono deputate anche ad accogliere gli spettatori per pellicole che hanno fatto la storia della cinema, dagli inizi ai primi del ‘900 ad oggi. A presentare le serate, Claudio Botosso, consulente del festival con Francesco Calogero. Sigla di Andrea Traina, organizzazione a cura di Cinestudio Groucho Marx, Fondazione degli Archi e Archinet srl, comunicazione affidata a MediaLive, locandine ufficiali realizzate da Giovanni Blanco (Groucho Marx), Giulio Catelli (Marcello Mastroianni) e Sandro Bracchitta (Buster Keaton).

Articoli simili