Per la nostra sicurezza !!

>

Il problema della  criminalità nelle città è ormai troppo evidente. Se ne sta occupando anche il Governo  centrale che sta varando un decreto in merito. Soprattutto si fa riferimento alla micro criminalità che riguarda tanti giovani italiani e non che compiono piccoli atti illeciti ma che mettono in ansia la popolazione. A questo si aggiunge anche la questione alcol e droga che spesso contribuiscono ad accrescere il fenomeno.  A Ragusa in seguito al Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutosi in Prefettura la scorsa  settimana e presieduto dal Prefetto Giuseppe Ranieri, si è deciso di innalzare i livelli di sicurezza appunto contro questi fenomeni di criminalità diffusa e predatoria nelle aree urbane e periferiche dei comuni della
provincia, con mirati servizi di controllo del territorio con la partecipazione di tutte le Forze di Polizia presenti in Provincia per prevenire e reprimere fenomeni delittuosi e porre un freno a quei comportamenti che possono sfociare in disturbo della quiete pubblica attraverso l’abuso di sostanze alcoliche o sostanze stupefacenti, determinando la cosiddetta “malamovida” in considerazione, soprattutto, delle festività natalizie.
In particolare nei giorni 24, 25 e 26 dicembre numerosi equipaggi interforze collaborati da
Operatori delle Polizie Locali di ogni comune interessato, hanno pattugliato ad ampio raggio i centri
storici, le zone residenziali e i quartieri circostanti, con finalità di prevenzione e repressione di ogni
forma di illegalità diffusa, con particolare attenzione verso i luoghi di aggregazione, specie nei
centri storici e nelle aree più urbanizzate.
Inoltre, sono stati rafforzati i servizi di controllo del territorio nei pressi delle Cattedrali e Chiese
negli orari di svolgimento delle funzioni religiose, dove si è registrata una notevole presenza di
fedeli che hanno partecipato ai vari riti liturgici.
La Polizia di Stato, l’Arma Carabinieri e la Guardia di Finanza dal giorno della vigilia di Natale e
fino alla notte di Santo Stefano hanno impegnato per l’espletamento dei servizi oltre 100 pattuglie e
numerosi Operatori, in aggiunta alle pattuglie in borghese messe in campo dalle tre Forze di
Polizia, che hanno effettuato numerosi posti di blocco con controlli dinamici di persone e mezzi.
All’esito dei predetti controlli si è proceduto all’identificazione di 8382 persone e 487 automezzi;
sono state elevate inoltre n. 70 contravvenzioni per violazioni alle norme del codice della strada, in
tale contesto sono stati inoltre controllati numerosi soggetti sottoposti a misure restrittive della
libertà personale a garanzia dell’osservanza degli obblighi imposti ai medesimi dall’Autorità
Giudiziaria. Analoghi controlli interforze verranno in occasione degli eventi di fine anno, affinché siano
garantiti i festeggiamenti in sicurezza, con attività di prevenzione e controllo su tutto il territorio e,
in particolare, nelle piazze e nelle aree dove insistono locali pubblici e di intrattenimento.

di Direttore28 Dic 2022 18:12