“Villaggio del Gusto”   dall’8 dicembre

>

La foto fa vedere la Via Roma nel pomeriggio del 6 dicembre ed è un po’ triste ma il periodo natalizio non è ancora entrato nel vivo. A Ragusa oggi si sono montate le luminarie, solo in una parte del cosiddetto salotto della città, forse un po misere, ma tutto dovrebbe essere compensato dall’animazione che si verrà a creare con il “Villaggio del Gusto” nel centro storico  dall’8 dicembre all’8 gennaio.
Sappiamo che c’è stata qualche scintilla tra qualche assessore quando ci si è accorti che non c’è un reale raccordo tra i vari settori e così si mettono le casette prima delle luci e la macchina organizzativa va in tilt. Alla fine, forse ripiegando sul tipo di luci , il lavoro è stato completato. Nelle 33 casette  dislocate tra via Roma e piazza San Giovanni ci sarà  l’esposizione e la vendita di presidi slow food di tutta la Sicilia, prodotti tipici, artigianato artistico e articoli di florovivaismo. Spazio anche alle associazioni di volontariato  del territorio che promuoveranno le tante iniziative di solidarietà.
Il Villaggio del Gusto sarà aperto dal giovedì al sabato di ogni settimana, dalle 17 alle 22. La domenica l’orario di apertura sarà dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22. Ci sarà la possibilità di passeggiare nel Villaggio, per conoscere ed apprezzare le eccellenze agroalimentari in vendita, anche durante i festivi e prefestivi.
In piazza San Giovanni saranno inoltre organizzati momenti di condivisione e di socializzazione dedicati sempre ai prodotti del territorio ibleo e regionale attraverso Laboratori del Gusto e degustazioni, a cura di Slow Food Sicilia, durante le quali saranno coinvolti numerosi chef.
Slow Food ha inoltre inserito nel fitto programma di iniziative interessanti momenti di approfondimento e riflessione. Tra questi, giovedì 15 dicembre alle 18:30 si terrà il focus “Cibo & Sostenibilità” in collaborazione con le quinte classi dell’Istituto “Principe Grimaldi” di Modica. Giovedì 16 dicembre in programma il focus “Il consumismo alimentare solidale” in collaborazione con l’Accademia della Cucina. Carmelo Maiorca e la Rete Slow Fish Sicilia saranno presenti invece domenica 18 dicembre, alle 11, al focus dedicato alla “Valorizzazione della piccola pesca artigianale”. Il 25 dicembre alle 18:30 è previsto un focus sui presidi siciliani dedicato all’Aglio di Nubia ed al Sale Marino di Trapani. Giovedì 5 gennaio alle 18:30, per la “Parola agli chef”, Dario Diliberto dialogherà con Alessandro Cappellani della “Taberna dei 5 sensi” mentre il 6 gennaio il Laboratorio del Gusto sarà dedicato “I Mucatoli, i dolci di Enzo Di Pasquale”

di Direttore06 Dic 2022 22:12