Sgombero di un immobile confiscato

>

Si è svolto in piena sicurezza e nonostante l’assoluta mancanza di collaborazione da parte dei proposti che, anzi, hanno frapposto tentativi dilatori,
lo sgombero di un immobile, già definitivamente confiscato alla criminalità organizzata, sito nel comune di Modica (RG), e in gestione all’Agenzia
nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e
confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC).
L’operazione, coordinata dalla Prefettura, è stata realizzata con l’intervento delle Forze di polizia, disposto dal Prefetto di Ragusa, Giuseppe Ranieri, a
seguito di una riunione preliminare svoltasi con la partecipazione del rappresentante dell’ANBSC e dopo un attento approfondimento in sede di
comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Il Prefetto, nel ringraziare le Forze di polizia coinvolte nell'operazione, ed in
particolare il Comandante Provinciale dei Carabinieri, per il supporto fornito
all’Anbsc, ha espresso soddisfazione per il ripristino delle condizioni di legalità
che consentiranno di adibire l’immobile, esperite le ultime formalità della
procedura di destinazione, a fini di utilità sociale.
In quest'ottica, il Comune di Modica ha già formalizzato, con delibera di Giunta,
l’interesse ad acquisire l’immobile e sta elaborando la relativa progettualità per
l’utilizzo a scopi di rilevanza sociale che dovranno essere realizzati con rapidità
per non vanificare, tra l’altro, gli sforzi compiuti per recuperare e sottrarre
l’immobile alla criminalità organizzata.

di Direttore30 Nov 2022 22:11