Come, chi, dove, quando e perchè.

>

Ci ho pensato tanto. Ho cercato le parole giuste per riferire ai nostri lettori il resoconto della conferenza stampa di Ciccio Barone, svoltasi  venerdì  mattina alla villa comunale di Ibla. Mi ero chiesto, tra l’altro, il perchè della scelta di questa location. Generalmente, se si deve fare un discorso serio sulla politica cittadina, si preferisce una sede adeguata dove la stampa si accomoda davanti al relatore e dove magari possono funzionare bene tutte  meraviglie del web in diretta o registrata. (Oggi non è andata così: la tanto osannata diretta non aveva l’audio!)  La risposta è che forse il “nostro” voleva la claque, voleva la gente che lo appoggiasse ma lo stile è un’altra cosa. Scrivo dunque questo pezzo  come se fosse un fatto di cronaca citando anche le circostanze che lo hanno generato. Parlando con Ciccio qualche giorno prima avevo suggerito di non scendere nel personale, di non citare episodi che lo avevano coinvolto emotivamente perchè questa è una questione politica, anzi di opportunità politica ma lui non ha ascoltato.  E ha costretto noi ad ascoltare il suo eloquio durato quasi 40 minuti dove, a braccio, si sono messe una sull’altra tutte le questione amministrative e non  che lo hanno angosciato in questi 4 anni. Insomma poteva durare la metà e dire il doppio delle cose, a patto che le volesse dire davvero. Perchè quando si parla di piano regolatore, di costi dei lavori pubblici esagerati, di cerchio magico ci voglio le prove provate senno si rischia. Alla fine della storia c’è una sola verità. Cassì ha tutto il diritto di nominare e “snominare” i suoi assessori, può far riferimento alla caduta della fiducia perchè magari è normale che accada dopo che il suo assessore, da qualche mese, va sbandierano i suoi mal di pancia ventilando in tutte le maniere i preparativi alla candidatura a sindaco. Se tutto quello che ha detto l’ex assessore è vero ci aveva perso tempo ad andarsene e magari scrivere qualche lettera alla magistratura. Noi, per nostra abitudine, non diamo nulla per scontato e siamo soliti sentire tutte le campane. Lunedi sera quindi, in studio a Teleiblea, ci sarà Peppe Cassì ma non in veste di “imputato” ma di persona informata dei fatti.  Per completezza d’informazione, appunto, vi invitiamo a sentir alcuni passaggi dell’intervista rilasciata a diversi colleghi da Ciccio Barone.

di Direttore21 Ott 2022 23:10