Cantieri a Donnafugata

>

Sono stati aggiudicati i lavori di completamento del restauro del Parco del Castello
di Donnafugata per il prezzo di euro 1.111.833,86 compresi gli oneri di sicurezza, al
netto del ribasso offerto del 29,59% sul prezzo a base di gara di euro 1.553.958,38.
“Si tratta – ha affermato l’assessore ai Lavori pubblici, Gianni Giuffrida – della
prima opera finanziata a Ragusa con i fondi del Pnrr. Nell’ambito della “Missione 1,
Misura 2” dedicata a parchi e giardini storici abbiamo ottenuto il massimo
finanziamento possibile, pari a 2 milioni di euro. Tutte le procedure di
aggiudicazione dei lavori sono state completate in linea coi tempi serrati del Pnrr e
già stamani abbiamo eseguito un sopralluogo a Donnafugata con l’impresa
aggiudicataria.
Ricordo che l’intervento prevede la realizzazione di un sistema di illuminazione del
Parco così da poterlo visitare anche nelle ore serali, il ripristino filologico
dell’apparato vegetativo, un nuovo sistema di irrigazione, copertura internet wi-fi, il
ripristino della storica serra, il consolidamento statico delle grotte, il restauro del
tempietto, delle fontane e dell’arredo, la sistemazione della pavimentazione, la
creazione del database delle specie vegetali”.
“Uno straordinario avvicendamento di cantieri – ha dichiarato l’assessore alla
Cultura, Clorinda Arezzo – ribolle da qualche mese a Donnafugata, frutto di una
lungimirante visione strategica e di una progettazione sistemica e calibrata che
coinvolge Sviluppo economico, Lavori Pubblici e Cultura.
Mentre sono infatti in via di ultimazione i restauri della misura 6.7.1. di Agenda
Urbana (1.100.000,00 €), che interessano tetti, infissi, cortili da tempo inaccessibili
al pubblico e torre quadrata, a breve nuove attività si insedieranno negli spazi di
caffetteria, bookshop e infopoint, recuperati tramite la misura 7.5. del Gal
(292.000€).
In questo innegabile ed evidente fermento, che ha già visto il restauro del parterre e di diversi arredi, ecco ora aggiungersi gli imminenti lavori al Parco, che da anni attendeva un intervento di tale portata.
Se il numero di visitatori al Castello è tornato a crescere dopo gli anni della
pandemia, siamo certi che questa concentrazione di interventi contribuirà
ulteriormente a riportare Donnafugata ai fasti che merita”.

di Direttore30 Set 2022 23:09