Aeroporto di Ragusa Comiso. No grazie!

>

Arrivati a questo punto sono contento che gli sforzi fatti nel passato per far cambiare nome all’aeroporto Pio Latorre facendolo diventare aeroporto di Ragusa Comiso siano andati a vuoto. Ci saremmo trovati, con il nome di Ragusa, inglobati in una società che ha fatto di tutto per fagocitare lo scalo ibleo senza dargli spazio alcuno.
E invece a Trapani la cosa è diversa. Non dobbiamo essere invidiosi perchè l’aeroporto di Birgi è di proprietà della Regione, e da buona mamma,  il gruppo Musumeci e compagni ha stanziato fondi, fatto incontri, etc etc per tenere in piedi la struttura. Da noi invece no! Hanno fatto di tutto per affondarla negando contributi promessi e mettendo sempre i bastoni tra le ruote. .
La notizia di oggi è che la compagnia aerea Ryanair, nel confermare la sua presenza all’aeroporto Vincenzo Florio per la stagione invernale 2022-2023 con 7 rotte e 58 voli settimanali ha deciso di inserire nel suo sistema di prenotazioni la dicitura Trapani Marsala per lo scalo trapanese. Una scelta azzeccata e di grande effetto promozionale.  L’annuncio è avvenuto durante una conferenza stampa che si è svolta alla presenza del Country Manager di Ryanair per l’Italia, Mauro Bolla, del presidente di AirgestSalvatore Ombra e del consigliere di amministrazione Giulia Ferro.  Ma non basta. Infatti, nonostante la crisi in inverno, l’aeroporto di Trapani Marsala avrà 7 rotte e 58 voli settimanali.
E Comiso ?   Niente !!  ACatania dicono che ci stanno pensando e noi aspettiamo tutto quel ben di dio che è stato promesso dagli amministratori delegati, dai presidenti, dai sindaci. Ora dicevamo per fortuna lo scalo non si chiama Ragusa Comiso senno chissà che “mala fiura”!!!

di Direttore07 Set 2022 18:09