Finalmente accoglienza al porto ma il futuro ?

>

Per la prima volta l’accoglienza ai passeggeri delle navi da crociera che sbarcano a Pozzallo ha avuto luogo all’interno dei  nuovi locali della stazione passeggeri, realizzati su intervento del Libero consorzio comunale.  Ai turisti accolti è stata offerta una bags con cartolina, la mappa vademecum del territorio e l’assaggio di un prodotto tipico. E i visitatori scesi dalla nave sono rimasti sorpresi in positivo e quasi increduli per tanta attenzione. Finalmente si può usare la stazione passeggeri, struttura che è nata per accogliere sia i turisti che coloro che partono per Malta.  Resta però, per l’infrastruttura iblea, il grande enigma della gestione. E’ notizia di ieri che Licata con Gela sono entrati nel sistema portuale della Sicilia Occidentale con Palermo e insieme a Trapani, Termini Imerese e Porto Empedocle. Un risultato raggiunto grazie a un emendamento approvato alla Camera, primo firmatario l’onorevole Alessandro Pagano.  Il porto di Licata viene così inserito nell’elenco delle opere che usufruiranno di fondi previsti dal decreto legge del 10 settembre scorso n. 121, recante disposizioni urgenti in materia di investimenti e sicurezza delle infrastrutture, dei trasporti e della circolazione stradale e che a giorni sarà convertito in legge.  Per il porto della provincia di Ragusa invece si prospettano tempi nebulosi visto che non si sa bene con chi si deve parlare per fare gli investimenti necessari per uno sviluppo adeguato. Infatti si parla di navi da crociera che non possono attraccare a causa delle banchine che non sono neanche adatte ai traghetti ro-ro che potrebbero battere le cosiddette autostrade del mare. Per non parlare infine della intermodalità necessaria ad ogni struttura del genere. La ferrovia dista dal porto meno di 2 chilometri e una bretella  aprirebbe nuovi orizzonti . Ma chissà chi se ne deve occupare???

di Direttore22 Ott 2021 11:10