Ma il sindaco lo sa?

>

Mentre si aspettano le risposte ai quesiti avanzati dall’esperto prof. Licitra che chiede lumi sulla gestione dell’acqua a Ragusa vorremmo sapere se il sindaco sa in quale drammatica situazione ci si sta trovando.  Che manca l’acqua lo sanno tutti e però non è sufficiente dare la colpa alla siccità. Bisogna agire strategicamente ma intanto si deve dare aiuto alle persone che si trovano in enorme difficoltà. L’ufficio comunale preposto, fino a qualche giorno fa, riusciva, facendo salti mortali a inviare autobotti d’acqua ai cittadini che ne hanno bisogno. Ora non si riesce più a soddisfare le richieste. Forse non ci sono le autobotti o forse non c’è il personale oppure c’è, anche a Ragusa, qualcosa che non va. Basti pensare che che tra telefonate ed email, ora c’è anche la casella postale, ci sono oltre 200 richieste inevase. E la gente sta arrivando al collasso. Con questo caldo, senza acqua, altro settantaduesima posizione in classifica. Il sindaco rischia di arrivare fuori “tempo massimo” come al tour  ed essere addirittura escluso dalla competizione. Che bisogna fare? Prima di tutto intervenire drasticamente sul personale e sui mezzi a disposizione.  Poi coinvolgere Prefettura, Forestale, Vigili del fuoco e privati. Se è vero che l’unico sistema di approvvigionamento è con le autobotti occorre potenziare il servizio. Sarebbe davvero un dramma se dovessimo accorgerci che ci sono cittadini di serie A , quelli che stanno in zone fornite dall’acquedotto, e di serie B,C o D e cioè quelli che stanno dalle parti del Selvaggio e simili. L’assessore Giuffrida, venerdi a Teleiblea ha detto che si sta adoperando per intervenire m,a come dicono i consiglieri di opposizione Chiavola e D’asta, la situazione peggiora perchè a causa delle enorme richiesta non  si riesce neanche a rispondere la telefono…… Dunque tutto questo il sindaco lo sa???

di Direttore07 Lug 2021 15:07