Un sostegno psicologico in quarantena

Saranno inseriti nei tre distretti sanitari dell’Asp di Ragusa ventitré psicologi, coordinati dal Servizio di Psicologia aziendale, che andranno a supportare, con il loro sostegno psicologico telefonico, i soggetti che si trovano in quarantena o in isolamento domiciliare. Inoltre, alcuni di loro affiancheranno gli psicologi aziendali, sempre nel supporto psicologico, rivolto al personale medico, sanitario e infermieristico dedicato alle attività Covid-19. Dopotutto l’isolamento non sempre riesce a essere gestito nel migliore dei modi ed esiste il rischio che questo sfoci in una condizione a metà tra noia e depressione. La noia non è un fattore da sottovalutare, talvolta può risultare determinante nell’acquisizione di attitudini quotidiane che escludono l’essere attivi, propositivi e desiderosi di affrontare la giornata con il sorriso. Pertanto la figura dello psicologo risulta appropriata in contesti del genere, dove aver modo di parlare, confrontarsi, sfogarsi con qualcuno può davvero giocare un ruolo decisivo nella crescita di entusiasmo, consapevolezza, autostima. Lo stato di ansia e incertezza che l’isolamento può causare è una condizione di disagio emotivo che, però, talvolta può essere debellata semplicemente affidandosi al sostegno di una voce amica.

di Stefano Ferrera11 Dic 2020 13:12